Skip to content

Geopolitica dell’Islam nel Caucaso Settentrionale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Geopolitica dell’Islam nel Caucaso Settentrionale, Pagina 4
4 
Vangelo. Nel 327 il Cristianesimo fu proclamato religione di stato per volere di Mirian III (284-
361) facendo del Regno d'Iberia il secondo paese cristiano al mondo. Mentre la Chiesa armena non
prese parte al Concilio di Calcedonia (451) rifiutandone i canoni, quella georgiana ne accettò le
decisioni. Nel 554 la Chiesa Apostolica Armena si separò definitivamente dal resto dell'ecumene
cattolica con una propria gerarchia indipendente da Costantinopoli e da Roma. La Chiesa georgiana,
raggiunta l'autocefalia dal Patriarcato di Antiochia nel 483, rimase in comunione con le altre Chiese
ortodosse che riconoscono nel Patriarca Ecumenico di Costantinopoli la carica onorifica di “primus
inter pares”. Per entrambi i popoli, soprattutto dopo l'arrivo dell'Islam e il crollo dell'Impero
Romano d'Oriente, il Cristianesimo divenne il fondamento dell'identità nazionale durante i secoli di
dominazione straniera. L'Islam giunse nel Caucaso nel VII secolo, all'epoca del Califfato dei
Rāshidūn,
1
 iniziando la sua avanzata dalla parte sud-orientale (Albania) della Transcaucasia e
impiegando quasi un millennio per imporsi nella Ciscaucasia e scalzare il Cristianesimo
2
 e gli
antichissimi culti pagani, questi ultimi senza mai riuscire a sradicarli del tutto. L'Islam caucasico
ancora oggi si caratterizza per un variegato sistema di credenze pagane che pervade il sentimento
religioso popolare e si esprime in atti di devozione per le divinità protettrici del bestiame e dei
raccolti o in pellegrinaggi in luoghi ritenuti in grado di assicurare fertilità, prosperità e salute.
Anche l'Islam caucasico, come quello vicinorientale, è diviso tra sciismo e sunnismo come esito
delle vicende storiche regionali. La “fazione di Ali” è maggioritaria in Azerbaijan mentre “il popolo
della Sunna” è prevalente in Ciscaucasia a riprova di come le due aree appartenessero a poli
culturali e geopolitici diversi; rispettivamente al mondo persiano degli ayatollah e a quello anatolico
e centroasiatico delle confraternite sufi (“tariqa”) come la Kadiriyyah, la Naqshbandiyyah (la più
importante di tutte), la Shaziliyyah e la Yasaviyyah a loro volta divise in diversi rami (“wird”) e i cui
discepoli (“ mu r ī d”) sono guidati da un “murshid” (“maestro”). Queste confraternite nel corso della
loro storia hanno svolto un importante ruolo politico con i “murshid” spesso nella veste di capi
comunità e di mediatori tra potere centrale e popolo.
2. Il contesto geopolitico
Con il crollo dell'URSS il Caucaso è ritornato a essere uno dei punti più conflittuali e problematici 
della geopolitica mondiale. Parte dell'Heartland euroasiatico, il vastissimo territorio che si estende 
sino allo Xinjiang Uygur passando per le repubbliche ex-sovietiche dell'Asia Centrale e 
1
 Il Califfato dei Rāshidūn ovvero “Califfato degli Ortodossi”, identifica quella fase della storia sell'Islam durata un 
trentennio ca. (632-661) in cui la Umma fu retta dai quattro Califfi successori di Maometto: Abū Bakr (632-634), 
Omar(634-644), Othmàn (644-656) e Ali (656-661). 
2
 Qui il Cristianesimo ortodosso si diffuse soprattutto tra i popoli montanari della Circassia per la loro vicinanza 
geografica alla Georgia e all'Impero Romano d'Oriente.
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Geopolitica dell’Islam nel Caucaso Settentrionale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Farina
  Tipo: Tesi di Master
Master in Geopolitica e Sicurezza Globale
Anno: 2020
Docente/Relatore: Stefano Valente
Istituito da: Università degli Studi di Roma La Sapienza
Coautore: D’ADDIO Antonio, MARINI Alessio, GNETTI Andrea, SEGARRA Marcos Augusto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

geopolitica
russia
islam
estremismo
sufismo
cecenia
wahhabismo
transcaucasia
caucaso settentrionale
daghestan

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi