Skip to content

Gli Adr come alternativa alle controversie su Internet

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Gli Adr come alternativa alle controversie su Internet, Pagina 8
 8
Forum internazionale della piccola e media impresa, le aziende con un numero 
massimo di duecento addetti prevedono di spendere nel 2004 18.000 miliardi per 
aprire siti web, una cifra otto volte superiore a quella dello scorso anno. Kpmg 
Consulting
9
 ci ricorda infine il grande amore degli italiani per l’e-finance
10
. 
Sarebbero infatti 300.000 gli utenti del trading on-line
11
, con una previsione di 3 
milioni nel 2003, pari al 18% delle famiglie con un conto corrente  e al 10% dei 
clienti retail delle banche. 
Tutte queste cifre ci permettono di fotografare una realtà che sta vivendo 
rapidi e profondi cambiamenti. 
Accanto a tutti questi elementi positivi uno studio di Jupiter Media 
Metrix
12
, tra un pannel di responsabili degli acquisti di aziende potenzialmente 
interessate all'implementazione di sistemi di e-procurament
13
, emerge la scarsa 
conoscenza e la mancanza di fiducia come fattori determinanti per l'attuale lenta 
                                                                                                                                    
però il cliente non sia anche il consumatore finale del bene o del servizio venduti ma un partner 
attraverso il quale si raggiungono i consumatori finali”. Ibidem. 
8
 SIRMI è una società di Ricerche di Mercato e Marketing Operativo, specializzata nel 
settore della Digital Technology. Costituita nel 1976, SIRMI segue da anni l'evoluzione 
dell'Information & Communication Technology in Italia, in tutte le sue componenti. Si veda 
anche il sito all’indirizzo http://www.sirmi.it 
9
 KPMG Consulting è una compagnia attiva nelle analisi delle strategie di mercato, processi 
organizzativi ed operativi, infrastrutture tecnologiche e Internet, per maggiori informazioni si 
veda http://www.kpmgconsulting.it. 
10
 Per e-finance si intende: “L’insieme delle relazioni aventi per oggetto transazioni 
finanziarie sviluppabili sulla rete tra due o più operatori economici e si divide in Finance to 
Consumer (rivolto all’ operatore famiglia) e in Finance to Business (rivolto all’operatore 
impresa)”. Si veda The first corporate financial portal al sito www.cofipo.com. 
11
 Per trading online si intende: “Un insieme integrato di servizi finanziari evoluti volti a 
soddisfare le nuove esigenze di finanza personale, principalmente per quanto riguarda gli 
investimenti azionari”. Tesi di laurea di Silvio Porcellana. 
12
 Jupiter Media Metrix è una compagnia attiva nello studio dell’impatto delle nuove 
tecnologie nel commercio e nel marketing, per maggiori informazioni. Si veda il sito 
http://www.jmm.com. 
13
 L’e-procurement può essere definito come: “L’insieme dei mezzi volti alla diffusione, alla 
promozione e allo sviluppo del commercio elettronico, come strumento normale di acquisizione 
di beni e servizi per le amministrazioni pubbliche, o le aziende. Gli obiettivi fondamentali 
dell'e-procurement sono i seguenti: 1)la riduzione della spesa per le forniture di beni e servizi; 
2)lo snellimento e l'accelerazione delle procedure; 3)la garanzia della massima trasparenza nelle 
operazioni di gara; 4)l'apertura del mercato, al fine di renderlo più ampio e competitivo”. Si 
veda L. Olivieri (a cura di), L’e-procurement, all’indirizzo: http://www.urp.it/database-
/urpdegliurp/urp.nsf/b4604a8b566ce010c125684d00471e00/3f3cfd0ad6713526c12569f30053b9
b6!OpenDocument. 

Preview dalla tesi:

Gli Adr come alternativa alle controversie su Internet

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Valentini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Trento
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Massimo Santaroni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 231

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adr
arbitrato
internet
odr
ombudsman
risoluzione delle controversie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi