Skip to content

Graffitismo a Bologna: analisi della scritta murale in tre quartieri

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Graffitismo a Bologna: analisi della scritta murale in tre quartieri, Pagina 3
6 
 
Gli europei, colpiti da questo fenomeno, lo importano nei propri paesi di provenienza, ma il 
principale veicolo tramite il quale si diffuse quest'arte fu l'hip-hop. Le migliaia di giovani che 
seguirono questo movimento culturale, intriso di musica rap, break dance e graffiti, resero famosi, 
anche nei loro paesi, personaggi come Africa Bambaataa, Phase 2, Blade e Lee.  
Africa Bambaataa nei primi anni ottanta fondò a New York, la "Zulù Nation", una comunità 
internazionale per "la pace, l'amore, l'unità e il divertimento". Il simbolo che la rappresentava era 
una mano con l'indice e il medio alzato.  
In molte capitali europee, la prima delle quali Parigi, i graffiti arrivarono grazie ai concerti rap e 
furono presto sinonimo di libertà espressiva e trasgressione. Questa l'evoluzione li portò a diventare 
uno dei simboli del moto di rivolta del sottoproletariato nero delle grandi metropoli, nei confronti 
dell'opulenta società dei consumi.  
Mentre negli anni „80 molti giovani europei iniziavano ad identificarsi nella cultura hip hop, negli 
Stati Uniti la cultura writing si deteriorò drammaticamente a causa di molti fattori. Alcuni 
riguardanti direttamente la cultura writer, altri relativi alla società in generale. Un‟epidemia di crack 
e cocaina coinvolse i quartieri suburbani della città e il clima nelle strade divenne sempre più teso. 
La legge restrinse la vendita di pittura ai minori e rese severe le pene per chi era sorpreso a scrivere 
su superfici pubbliche. Il maggiore cambiamento fu l‟incremento delle Pattuglie di Sorveglianza 
Anti-Graffiti nelle strade e nei depositi. Molte delle superfici più ambite divennero inaccessibili e i 
graffiti, realizzati di nascosto, iniziarono ad essere velocemente ricoperti.  
Mentre alcuni writers frustrati diminuirono la loro produzione, altri non si lasciarono scoraggiare e 
sfidati dalle autorità divennero molto più aggressivi nello svolgere il loro presidio territoriale. Fu 
questo il momento in cui le gangs di quartiere si unirono ai writers, esse frequentemente 
arruolavano un tagger o un‟intera crew affinché gestissero la loro immagine, diffondendo le proprie 
tags nelle loro zone d‟influenza. 
Nelle strade, la ricerca stilistica e il graffitismo come creazione espressiva dovettero lasciare il 
passo allo scontro violento tra bande rivali spesso coinvolte nel traffico di droga. 
Al lento declino di cui ho parlato si aggiunse un altro fenomeno, apparentemente diverso ma 
ugualmente nocivo. In questo periodo alcuni giovani writers furono adottati dal grande business ed 
entrarono nel circuito di gallerie e musei. Keith Haring e Jean Michel Basquiat, due vite simbolo 
della cultura hip hop divennero delle stars, iniziando ad organizzare mostre e a vendere graffiti 
stampati su orologi, magliette, poster, felpe e gadget d'ogni tipo. I tags, rimbalzarono così dai muri 
di strada ai salotti. Lo spirito underground e trasgressivo scomparse per lasciare spazio a mondanità 
e spettacolo.
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Graffitismo a Bologna: analisi della scritta murale in tre quartieri

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabiana Movalli
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze dell'educazione e della formazione
  Relatore: Asher Daniel Colombo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 96

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bologna
adolescenza
contestazione
murales
identificazione
identità
periferia
controllo sociale
degrado
urbano
tag
writing
pilastro
quartiere
writer
graffitismo
graffito
masterpiece
comunicazione
street art
vandalismo
arte urbana
metropolitano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi