Skip to content

I mega eventi come strumenti di marketing urbano: il caso della riqualificazione di Valencia

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: I mega eventi come strumenti di marketing urbano: il caso della riqualificazione di Valencia, Pagina 9
8 
organi artificiali e a- spaziali, scollegati dal contesto territoriale in cui si collocano; allora avremo 
sempre più un sapere geografico spettacolare ma frammentario e colmo di stereotipi e luoghi 
comuni; le pubblicità, le riviste patinate ci sottoporranno immagini di  spazi effimeri, 
decontestualizzati, lontani dalla realtà ma in grado di colpire emotivamente (MINCA 2006). 
In questo nuovo contesto urbano superficiale, spettacolare e frammentario, dove lo spazio ha 
cambiato i suoi connotati, le edge cities si espandono considerevolmente anche perché 
rappresentano una piacevole alternativa alla metropoli. Sorte come sue appendici, infatti esse 
riescono a offrire ai cittadini una qualità di vita nettamente superiore rispetto alle grandi città: aria 
pulita, ampi spazi verdi, accessibilità ai servizi, valorizzazione delle iniziative culturali e sicurezza 
sono solo alcuni degli elementi che favoriscono l’insediamento di nuovi cittadini all’interno di 
queste realtà. 
La città diffusa
2
 non rimane  però isolata dai grandi centri urbani, al contrario è sempre più 
collegata attraverso imponenti sistemi di comunicazione che favoriscono la mobilità e il 
pendolarismo, cioè quel fenomeno che vede come protagonista lo spostamento dei cittadini dalla 
periferia alla città principalmente per motivi di lavoro ma anche di svago e di divertimento. 
La complessa rete infrastrutturale di trasporti che circonda i nuclei urbani è sempre più tecnologica 
e con il passare degli anni, sta invadendo sempre più lo spazio agricolo che caratterizzava le aree al 
di fuori della città. La campagna coltivata si sta riducendo progressivamente e là dove riesce a 
mantenere un barlume di identità rurale è comunque invasa da forme spaziali organizzate, comprese 
nel sistema urbano-metropolitano: le cascine e le fattorie quando non sono riconvertite in complessi 
residenziali diventano così centri agrituristici; i castelli e i conventi diventano alberghi di lusso o 
sedi prestigiose per matrimoni e convegni manageriali; interi paesi diventano “albergo diffuso”, 
ambienti di particolare valore naturalistico e paesaggistico vengono convertiti in parchi nazionali o 
regionali, artificializzandosi. Si verifica, dunque, un processo di esportazione dell’urbano verso il 
non urbano (SGROI 2001). 
Le edge cities sono nate dapprima negli USA grazie all’abbandono delle metropoli da parte di molti 
dei suoi abitanti , a partire dagli anni ’70 quando iniziò la trasformazione dello spazio fisico delle 
città esistenti. In quel periodo si verifica una perdita del ruolo di settore trainante dell’economia da 
parte dell’industria pesante a favore della finanza e del terziario avanzato; l’economia dei servizi 
                                                 
2
  Per “città diffusa” si intende la rapida e disordinata crescita di una città verso l’esterno non urbano.  Questo fenomeno 
si manifesta nelle zone periferiche,quelle di più recente espansione e sottoposte a continui mutamenti. Il segno 
caratteristico della dispersione urbana è dato dalla bassa densità abitativa; gli effetti includono la riduzione degli spazi 
verdi, il consumo del suolo, la dipendenza dalle autovetture a causa della maggiore distanza dai servizi, dal posto di 
lavoro, e in generale per la mancanza di infrastrutture per la mobilità alternativa (piste ciclabili, marciapiedi o 
attraversameni pedonali adeguatamente connessi). Cfr Bonomi A., Abruzzese A., La città infinita, Mondadori, 
Milano, 2004.
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

I mega eventi come strumenti di marketing urbano: il caso della riqualificazione di Valencia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Pera
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Studi Umanistici
  Corso: Culture e Comunicazione dell'Ambiente e del Paesaggio
  Relatore: Dino Gavinelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 159

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

globalizzazione
city marketing
non luoghi
valencia
città postmoderna
edge cities
branding urbano
archistar

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi