Skip to content

Identità umana, storia, letteratura. Il rapporto docente-studente.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Identità umana, storia, letteratura. Il rapporto docente-studente., Pagina 6
 9 
cristiani-cattolici, era assolutamente inaccettabile; ma il contenuto più profondo, quello che 
emerge dall‟antropologo è la capacità di intuire l‟importanza dei riti collettivi - quindi il 
rapporto con gli altri - e di come già l‟uomo primitivo fosse preoccupato di salvarsi dal rischio 
della follia, della morte psichica, più ancora che dai pericoli naturali e dalla morte fisica9.  
Ecco un racconto significativo.  
Sulle isole Figi, i membri dei clan o famiglie, erano soliti praticare riti magici; uno di 
questi consisteva nell‟attraversare a piedi nudi pietre incandescenti: «Fu necessario lasciare 
agli indigeni tre giorni di tempo per fare i loro preparativi, e cioè per costruire la fornace, per 
pavimentarla di pietre, e per farla riscaldare al fuoco alimentato da tronchi e rami, il che 
richiedeva trentasei o quarantotto ore almeno. […] Un singolare e indimenticabile spettacolo 
si presentò ai nostri occhi. Vi erano (sul luogo della cerimonia) centinaia di Figini.[...] Presso 
i margini del braciere […] il termometro segnò 114°. […] Il nostro termometro fu sospeso con 
un semplice espediente sul centro delle pietre, a circa cinque o sei piedi al di sopra di esse; ma 
dovette essere ritirato quasi immediatamente, perché la saldatura cominciò a fondere e a 
sgocciolare e lo strumento andò perduto. Tuttavia esso registro 282°»10. Così gli indigeni 
passarono sulle pietre: «[…] Ottenni il permesso di esaminare uno o due degli attraversatori 
del fuoco… […] I due uomini presentati all‟esame non rivelarono nessun carattere particolare. 
[…] Non furono osservati incantesimi o altro rituale religioso. […] Ebbi anche assicurazione 
che qualsiasi persona avrebbe potuto attraversare indenne la fornace se fosse stata tenuta per 
mano da uno dei camminatori. I nativi lo affermano espressamente»11.  
Con questo racconto, De Martino ci fa notare che la prima reazione dei ricercatori è 
quella di sostenere a priori l‟impossibilità dei poteri magici e che al limite ci si debba 
domandare come sia possibile l‟illusione della loro realtà. Ci invita ad osservare che 
qualunque sia la motivazione di questo a priori «il documento etnologico non consente la 
negazione del problema»12. E ancora ci apre gli occhi su un altro punto saliente spiegandolo 
con le parole di un etnologo, un certo Shirokogoroff: «Lo scetticismo dovuto all‟ignoranza e 
al pregiudizio non ha permesso la raccolta e la pubblicazione dei fatti. In realtà fino ad alcuni 
anni fa chi avesse osato discutere tali questioni o pubblicare i fatti, avrebbe incontrato la 
                                                 
9
 Mi riferisco al discorso che andremo poi a fare sul contenuto psicologico nei rapporti umani. In questo 
frangente mi preme evidenziare come l‟antropologo abbia intuito l‟importanza della realtà psichica su quella 
fisica. Questo argomento ci servirà ad introdurre il concetto di scissione tra corpo e mente nato con Platone e 
causa di quella impossibilità di comunicare bene con gli altri. Non vorrei comunque anticipare qualcosa che in 
questa sede potrebbe risultare di difficile comprensione. Si tenga presente solo che questo pensiero sarà discusso 
in maniera più ampia nel capitolo che tratta la nascita dell‟identità umana. 
10
 Ocken T.M., F.S.L., An Account of the Fiji Fire-Ceremony, in «Transactions of the New Zealand Institute», 
XXXI, 1898, in De Martino E., Il mondo magico,  pp. 18-19. 
11
 Ibidem, p. 19. 
12
 Ibidem, p. 21. 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Identità umana, storia, letteratura. Il rapporto docente-studente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Tiziana Cristofari
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze dell'Educazione
  Relatore: Lorenzo Cantatore
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 198

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi