Skip to content

Il coinvolgimento della Cia e degli ulteriori attori nella guerra per procura anti-Urss in Afghanistan

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 Su ordine di Andropov, il capo del KG.B. fino al 1982, furono rivelati ad Amin numerosi membri della Residency: V.G. Osadchy che era un consigliere nell‟ambasciata; P.S. Golivanon, il secondo segretario, S.G. Bakhturin, il funzionario della sicurezza e Y.L. Kukhta, il primo segretario. Il capo della rappresentanza del K.G.B., il colonnello Bordano, spiegò ad Amin che prima della Rivoluzione d‟Aprile avevano ricevuto l‟ordine di mantenere contatti clandestini con la leadership del P.D.P.A. Ora il loro compito era eliminare il lavoro sovversivo dei servizi d‟intelligence dei Paesi Occidentali contro l‟U.R.S.S. e la D.R.A. Taraki e Amin avevano terminato la rappresaglia contro la destra reazionaria e avevano iniziato un attacco attivo contro i sostenitori del Parcham. Abbandonarono il metodo democratico prima adoperato e iniziò così il periodo del terrore. Giravano voci negative e contraddittorie riguardo l‟appartenenza di Taraki sia alla C.I.A. che al K.G.B. e su Amin come agente americano sotto copertura. Taraki stava trattando con l‟U.R.S.S. per ottenere una larga scala di assistenza economica, rafforzare la sua posizione ed abbattere i reazionari mussulmani ed i filo-occidentali. Si mormorava che Amin, che aveva la completa fiducia di Taraki, l‟avrebbe rimosso dal potere e che avrebbe orientato l‟Afghanistan verso l‟Occidente. Venne abbandonata la prudenza del vecchio regime, confiscate le proprietà terriere, le banche furono nazionalizzate e furono vietati i matrimoni combinati e le doti. La condizione e l‟istruzione del popolo afgano registrarono un netto miglioramento. Queste però furono riforme premature che gli afgani non erano ancora pronti ad assimilare ed accettare. Il carcere di Pul-I-Charki di Kabul si riempì di oppositori e iniziarono gli abusi, le torture e le uccisioni anche grazie al K.H.A.D., il servizio segreto afgano, sostenuto dal K.G.B. Kharmal avrebbe voluto mitigare la situazione ma Taraki e il vice Amin non accettavano compromessi. Diversi gruppi combattevano per le posizioni. I sostenitori di Taraki vinsero e Karmal fu rimosso ed esiliato, per evitare il peggio fuggì in Cecoslovacchia a ricoprire il ruolo di ambasciatore. Ci furono purghe del partito e dell‟apparato dello stato, accuse di cospirazione, arresti e torture, tutto in nome della rivoluzione. Documenti, articoli e lettere furono riscritti e alterati. The Residency notò che la leadership della D.R.A. dimostrava di essere incapace di trovare una soluzione agli urgenti problemi socio-economici ed alla instabilità del paese, quindi rafforzò i contatti con i più importanti rappresentanti di entrambe le fazioni. Queste persone occupavano posizioni chiave nel partito, nello stato-apparato, nella stampa e nella pubblica amministrazione. Il Cremlino aveva paura di un eventuale putch contro-rivoluzionario, quindi esortò Taraki a riammettere il Parcham all‟interno del governo e attenuare la spinta massimalista. Taraki era senza esperienza. Nel periodo iniziale del governo di Taraki, Mosca seguiva con estrema attenzione l‟evoluzione in corso nel Paese, in quanto anche Breznev sospettava che Amin fosse filo-americano
Anteprima della tesi: Il coinvolgimento della Cia e degli ulteriori attori nella guerra per procura anti-Urss in Afghanistan, Pagina 7

Preview dalla tesi:

Il coinvolgimento della Cia e degli ulteriori attori nella guerra per procura anti-Urss in Afghanistan

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Armenio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche
  Relatore: Pietro Neglie
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 106

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

stati uniti
iran
unione sovietica
egitto
afghanistan
osama bin laden
cia
carter
pashtun
gorbaciov
breznev
kgb
golfo persico
mujahiddin
isi pakistana
zia al haq
mi-6
ahmed sha massoud
tagiki
hekmatyar
stinger

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi