Skip to content

Il Liber manualis, commento ai salmi penitenziali, 118 e graduali di Alcuino di York

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Il Liber manualis, commento ai salmi penitenziali, 118 e graduali di Alcuino di York, Pagina 13
primi versetti dei salmi graduali, un inno sulla creazione e le sei età del mondo
47
, e 
non meglio specificate alias orationes: 
“VENERANDO EVANGELISTAE AQUILAE ALBINUS SALUTEM. Direxi dilectioni 
vestrae per Fredegisum filium meum manualem libellum multa continentem de diversibus 
rebus, id est breves expositiones in psalmos septem paenitentiae; in psalmum quoque CXVIII; 
similiter et in psalmos XV graduum. Est quoque in eo libello psalterium parvum, quod dicitur 
beati Bedae presbyteri psalterium, quem ille collegit per versus dulces in laude Dei et 
orationibus per singulos psalmos iuxta Hebraicam veritatem. Est quoque hymnus 
pulcherrimus de sex dierum opere et de sex aetatibus mundi. Est in eo epistola de confessione, 
quam fecimus ad infantes et pueros. Est et in eo hymnus vetus de quindecim psalmis 
graduum. Habet et alias orationes et hymnum quoque nobilissimum elegiaco metro 
compositum de quadam regina Edildryde nomine.” 
 
Per il suo allievo, Alcuino chiede ad Arnone ospitalità e benevolenza; il maestro 
anglosassone conclude la lettera lamentandosi della sua fretta di partire, che gli ha 
impedito di copiare altre opere nel codice che avrebbe inviato a Salisburgo. 
“Quem libellum posui in manus Fredegisi filii mei. Tu quaere illum ab eo, ne forte in 
oblivione habeat propter alias occupationes tibi eum reddere. Et nullatenus permittas, nisi 
habeas illum ob memoriam nostri sive in domo sive in itinere, ut audias illum quasi me tibi 
loquentem in cor. Plura misissem in eum, nisi festinatio eius praeveniret me, ut non habebam 
tempus eum ordinare, sicut dispositum habui. Valeto prospere et feliciter legens illum meique 
memor in orationibus semper sine fine vale. Obsecro clementissimam benignitatem vestram, 
o dilectissime Aquila, ut filium meum Fredegisum benigne suscipiatis et familiariter, eumque 
adiuvetis secundum possibilitatem vestram, habeatisque illum fratrem in Christo, qui vos 
conservet in aeternum.”
48
 
 
Discepolo citato molto spesso nelle epistole alcuiniane, e dedicatario insieme ad 
Onia e Candido del Commentarius in Ecclesiasten Fridugiso
49
, dopo la morte di 
Alcuino viene nominato abate del monastero di Tours; nell’814 figura tra i redattori 
del testamento di Carlo Magno; qualche anno più tardi,  il successore Ludovico il Pio 
lo nomina cancelliere dell’impero. Abbiamo di lui un’Epistola (De substantia nihili 
et tenebrarum)
50
 diretta all’imperatore Carlo e alla sua corte, relativa ad un problema 
                                                                                                                                                                  
46
 MGH Epist. IV, n. 259, p. 417. 
47
Cfr. Lat. Hymnen, I, 1.  
48
 MGH Epist. IV, n. 259, p. 417. 
49
 Sulla sua figura di monaco e di intellettuale vedi M. Ahner, Fredegis von Tours, Lipsia, 1878; L. 
Geymonat, I problemi del nulla e delle tenebre in Fredegiso di Tours, “Rivista di filosofia” 43 
(1952), pp. 280-8; C. Gennaro, Fridugiso di Tours e il “De substantia nihili et tenebrarum”, 
Padova 1963; F. Corvino, Il “De nihilo et tenebris” di Fredegiso di Tours, “Rivista critica di Storia 
della Filosofia” 11 (1956), pp. 273-5. 
50
 De substantia nihili et tenebrarum, a cura di E. Dümmler, in  MGH Epist. II, pp. 552-55. 

Preview dalla tesi:

Il Liber manualis, commento ai salmi penitenziali, 118 e graduali di Alcuino di York

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Guidi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Silvia Cantelli Berarducci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 371

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bibbia
carolingi
cassiodoro
esegesi
pseudo-girolamo
sant'agostino
letteratura latina
salmi penitenziali
centoni
alcuino di york
liber manualis
letteratura medievale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi