Skip to content

Il Liber manualis, commento ai salmi penitenziali, 118 e graduali di Alcuino di York

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Il Liber manualis, commento ai salmi penitenziali, 118 e graduali di Alcuino di York, Pagina 5
philosophia
16
, un breve dialogo tra due allievi e il loro maestro  sul valore della 
scienza profana: nella Disputatio le arti liberali vengono descritte come un sistema a 
sette livelli  attraverso il quale si accede alla suprema conoscenza della parola di Dio, 
un itinerario culturale propedeutico allo studio della Sacra Scrittura che si articola in 
sette tappe successive.
17
 
La sua produzione letteraria è lo specchio fedele della sua attività di maestro: 
Alcuino compone i suoi scritti scolastici in uno stile vivace e attraente, scegliendo 
spesso una forma pedagogicamente efficace come il dialogo: al figlio primogenito di  
Carlo, Pipino, dedica la Disputatio Pippini regalis et nobilissimi iuvenis cum Albino 
scholastico
18
, un dialogo tra maestro e allievo sul sapere e la vita quotidiana
19
. 
Nei suoi ultimi anni, per le sue precarie condizioni di salute, o forse per 
incomprensioni sopraggiunte con l’imperatore e l’ambiente della Corte, si ritira nel 
monastero di San Martino di Tours
20
, dove muore il giorno di Pentecoste dell’804. 
 
 
                                                 
16
 PL CI, coll. 849-859. La Disputatio costituisce la prima parte della Grammatica. 
17
 Sul tema dei gradus da percorrere, cfr. Alcuino, Disputatio de vera philosophia, PL CI, coll. 849-854. 
Sull’importanza di questo dialogo come programma educativo dell’autore, cfr. F. Brunhölzl, Die Bildungsauftrag der 
Hofschule, in Karl der Grosse: Das geistige Leben, II, a cura di B. Bischoff,  Düsseldorf 1965. 
18
Sul valore pedagogico e le caratteristiche di manuale scolastico della Disputatio, cfr. F. Brunhölzl, Histoire de la 
litterature latine du moyen age, I/2 p. 35: ”La petite Disputatio Pippini regalis et nobilissimi iuvenis cum Albino 
scholastico est assez proche des manuels d’Alcuin. Il s’agit là d’un livret de conversation analogue à l’Altercatio 
Hadriani et Epicteti, aux Ioca monachorum et autres oevres de ce genre: questions brèves et le plus souvent brèves 
réponses égalment, fondées, en partie à tout le moins, sur des bases antiques, et présentées sans ordre strict. (...) Ce 
livret est conçu, une fois encore, comme un modèle de la manière dont pourrait être utilisè, dans l’instruction, le jeu des 
questions et des réponses et il donne un saissant aperçu de la méthode vivante, aimable et ingénieuse qui semble avoir 
caractérisé l’enseignement d’Alcuin.” 
19
 Per il conte Wido, margravio di Bretagna, Alcuino scrive il Liber de virtutibus et vitiis (PL CI, coll. 613-38); non si 
tratta, come potrebbe far pensare il titolo, di un trattato di teologia morale, ma piuttosto di un manuale pratico di 
comportamento per un soldato  cristiano (cfr. L. Wallach, Alcuin on Virtues and Vices. A manual for a Carolingian 
Soldier, “The Harvard Theological Review” 48 (1955), pp. 175-95). Ciascuno dei trentasei capitoli tratta di una virtù o 
di un vizio; secondo l’esame delle fonti (cfr. H. Rochais Le “Liber de virtutibus et vitiis” d’Alcuin. Note pour l’étude 
des sources, “Revue Mabillon” 41 (1951), pp. 77-87) l’autore seleziona ed assembla passi patristici privilegiando i 
sermoni di Agostino e aggiungendo una introduzione ed una conclusione in ogni capitolo. Il De ratione animae ad 
Eulaliam virginem (PL CI, coll. 639-650), che Alcuino compone su richiesta della badessa Gundrada (Eulalia, parente 
di Carlo Magno), può essere invece descritto come un piccolo trattato di psicologia morale; l’opuscolo tratta 
dell’origine e delle facoltà dell’anima e si fonda, per la tematica essenziale, sul De natura et origine animae di Agostino 
e sul De vita contemplativa di Giuliano Pomerio. 
20
Cfr. J. Chelini, Alcuin, Charlemagne, et Saint-Martin de Tours, “Revue d’histoire de l’Eglise de France” 47 (1961), 
pp. 19-50. L’anonimo autore della Vita Alcuini (BHL, n. 242; ed. a cura di W. Arndt, MGH Script. XV, pp. 184-197) 
loda la sua osservanza della regola monastica durante il soggiorno a Tours (cfr. ibid., p. 191: “Vita denique eius non 
monasticae inferior fuit; nam qualis in patribus superius nominatis praecesserat, talis et in illo durabat, in ieiuniis 
scilicet, in orationibus, in carnis mortificatione, in elemosinis, in psalmorum et missarum multa celebratione et in aliis 
virtutubus, quibus possibile est humanam hornari naturam.”). 

Preview dalla tesi:

Il Liber manualis, commento ai salmi penitenziali, 118 e graduali di Alcuino di York

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Guidi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Silvia Cantelli Berarducci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 371

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bibbia
carolingi
cassiodoro
esegesi
pseudo-girolamo
sant'agostino
letteratura latina
salmi penitenziali
centoni
alcuino di york
liber manualis
letteratura medievale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi