Skip to content

Il Mobbing in Area Sanitaria

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Il Mobbing in Area Sanitaria, Pagina 3
almeno sei mesi). A causa della frequenza elevata e della lunga durata del comportamento 
ostile, questo maltrattamento produce uno stato di considerevole sofferenza sul piano mentale,
psicosomatico e sociale” 
In Italia l’interesse compare intorno alla fine degli Anni ’90, grazie all’impegno del Dott. 
Renato Gilioli e della Dott.ssa Maria Grazia Cassitto della Clinica del Lavoro di Milano
v
 e 
dello Psicologo Harald Ege fondatore dell’Associazione Prima
vi
 con sede a Bologna, 
organizzatori di convegni e corsi di studio per Medici e Psicologi.                                             
A distanza di anni, il fenomeno continua a far parlare di sé mentre si sono diffusi a 
macchia di leopardo sul territorio gli sportelli antimobbing e i Contratti Collettivi Nazionali di
Lavoro
vii
 hanno previsto la costituzione di comitati paritetici per il fenomeno del Mobbing 
nelle aziende e Regioni e Province hanno prodotto una normativa locale a sostegno delle 
vittime e per contrastare il fenomeno 
viii
. 
Alcune Aziende del Servizio Sanitario Nazionale hanno anche attivato, spesso in 
collaborazione con le Università, centri clinici per la diagnosi e per la cura dei disturbi 
connessi 
ix
, anche se in quest’ultimo decennio, i casi di Mobbing acclarati sembrano essere 
diminuiti fino a diventare il 30% della domanda che giunge ai centri clinici dedicati al disagio
occupazionale perché, a differenza dei classici rischi fisico-chimico-biologici, tale rischio non
si presta facilmente a misurazioni quantitative oggettivabili comportando il rigetto di 
numerosi ricorsi presentati all’INAIL
x
 per il riconoscimento della malattia professionale e ai 
Giudici per il risarcimento del danno subito, scoraggiando sul nascere molte iniziative 
personali a tutela della propria salute in occasione di lavoro. 
In una ricerca dell’ISPESL 
xi
 si stima che nel corso del 2006, il 6% della forza 
lavorativa italiana è stata esposta a minacce di violenza fisica, il 4% a violenze da parte di 
terzi e il 5% a bullismo e/o molestie.             
Il rischio di incorrere in minacce di violenza psicologica e/o fisica e Mobbing è più 
alto nel settore sanitario e nella pubblica amministrazione
xii
 e le categorie più esposte sono 
quelle dei Medici e degli Infermieri, più in generale tutti i professionisti dell'aiuto che in 
alcuni casi arrivano a subire anche  dai propri pazienti pressioni psicologiche e violenze 
fisiche.                    
Il principale obiettivo che ci si deve porre operando in quest’ambito, dopo aver offerto 
un adeguato ascolto e orientamento a chi vive situazioni Mobbing compatibili, ancor prima di 
un’opportuna diagnosi e cura, è quello di favorire la promozione all'interno delle aziende 
idonee ed efficaci iniziative di prevenzione tese all’ottenimento di più elevati standard di 
salute e di benessere organizzativo e su questo punto ruolo fondamentale è certamente 
3

Preview dalla tesi:

Il Mobbing in Area Sanitaria

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Umberto Billo
  Tipo: Tesi di Master
Master in Funzioni Specialistiche e Gestione del Coordinamento nelle Professioni Socio-Sanitarie
Anno: 2010
Docente/Relatore: Massimiliano Ruzzeddu
Istituito da: UniCusano - Università degli Studi Niccolò Cusano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 48

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

mobbing
bullismo
depressione
suicidio
medici
istigazione
infermieri
clima lavorativo
whistleblower
danno psicofisico

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi