Skip to content

Il prezzo della verità. Professione inviato di guerra.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Il prezzo della verità. Professione inviato di guerra., Pagina 6
notizie di cronaca cittadina. Il reportage moderno invece, iniziò a comparire sui giornali quotidiani
degli Stati Uniti nella prima metà del XIX secolo e si affermò stabilmente alla fine dello stesso
secolo, quando la stampa quotidiana diventò la principale fonte di informazione. L’anno indicato da
tutti i testi consultati è il 1833 e il giornale che si distinse per primo in questo particolare modo di
fare notizia è il New York Sun, diretto da Benjamin H. Day, il quale inviava i propri giornalisti
all’interno delle fabbriche e dei distretti di polizia per ricercare notizie di cronaca locale sul campo.
Nel 1835 James Gordon Bennet riprese questa stessa formula all’interno del suo Morning Herald,
inserendo però alcuni elementi di arricchimento: mantenendo la centralità della cronaca, curò in
modo particolare la raccolta delle notizie e organizzò il lavoro dei suoi reporter. Gradualmente
anche i periodici iniziarono a sperimentare tecniche espressive e generi che rispondevano alle nuove
esigenze della società di massa, cercando di stare dunque al passo con i tempi. I contenuti
riguardavano storie di “human interest” e tutto si collocava all’interno di un contesto volto alla
denuncia e alla pretesa di rappresentare il reale. Di reportage moderno come oggi lo intendiamo
però, si iniziò a parlare soprattutto con l’avvento delle nuove tecnologie, che hanno influenzato
inevitabilmente lo stile di scrittura, aumentando innanzitutto la velocità necessaria alla stesura e alla
trasmissione del testo. Il reportage nasce quindi all’interno della società di massa e a fare da sfondo
a questo particolare genere giornalistico è sempre il viaggio: si viaggia per conoscere, per spirito di
avventura o per informare su un luogo o un evento. Il viaggio ha sempre suscitato un fascino
preponderante, dall’Odissea a Marco Polo ed è il genere che tra tutti ha avuto più fortuna. Le
cronache più note e numerose appartengono al Medioevo, dove assumevano grande importanza per
il pubblico.
Sono molti i motivi che spingono un giornalista a intraprendere un viaggio e sulla base dei quali si
modellano diverse tipologie di reportage narrativo:
• possono essere esigenze della redazione che incarica un giornalista di visitare un certo Paese
per registrarne e verificarne i cambiamenti avvenuti, spesso violentemente (sono un esempio
i reportage di guerra di Oriana Fallaci ed Ettore Mo);
• può essere il desiderio di un giornalista di riscoprire posti già visti in passato o una
determinata cultura (emblematici i reportage di Tiziano Terzani). A questa seconda
categoria, di cui fanno parte gli autori definiti “di viaggio”, appartengono gli scrittori
sociologi, i giornalisti spericolati o semplicemente quei cronisti che amano una narrazione
vivace e descrittiva, tutti accomunati da un tipo di scrittura che non trae necessariamente
ispirazione da un evento di cronaca ma dalla volontà di indagare un luogo al fine di porlo
all’attenzione del lettore.                                                                        
Come ha affermato Gyorgy Lukàcs, filosofo ungherese, “il reportage non si accontenta di
rappresentare semplicemente i fatti, ma la sua narrazione è sempre finalizzata alla descrizione di
8
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Il prezzo della verità. Professione inviato di guerra.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Santini
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni
  Relatore: Giannetto Sabbatini Rossetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 142

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

guerra del golfo
vietnam
cnn
prima guerra mondiale
censura
iraq
embedded
afghanistan
blog
al jazeera
robert capa
indro montanelli
reporter di guerra
citizen journalism
salam pax
oriana fallaci
giornalismo di guerra
luigi barzini
stampa libera
inviato al fronte
william russell
spettacolarizzazione dell'informazione
mediatizzazione della guerra
bombardamento mediatico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi