Skip to content

Il problema della corruzione nel sistema Economico Italiano

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Il problema della corruzione nel sistema Economico Italiano, Pagina 5
  -­‐	
   20	
   -­‐	
  
economici, il cui rispetto e osservanza sono precondizioni essenziali per il corretto funzionamento 
dei mercati stessi.   Generalmente in un mercato tradizionale e competitivo si riesce ad affermare chi 
è più efficiente, innovativo e capace di organizzare le risorse.  Per tale ragione se tutte queste 
dinamiche sono rispettate, il mercato genera automaticamente una struttura concorrenziale e 
garantisce un equilibrio in grado di produrre sviluppo economico e ricchezza sia per gli imprenditori 
che per i consumatori.   
Per le imprese efficienti e che, quindi, teoricamente possono competere su un mercato aperto senza 
ricorrere a pratiche corruttive, l’atto di pagare la tangente è paragonabile ad un investimento non 
ottimo dal momento che pur permettendo all’impresa di operare, risulterebbe comunque meno 
redditizio rispetto ad altri investimenti. Inoltre, se queste imprese perseguissero pratiche corruttive, 
sarebbero sottoposte ad un notevole livello d’incertezza sui rendimenti futuri, creando così grosse 
difficoltà nella pianificazione ottimale dei flussi finanziari attesi. 
Se analizzassimo, invece, il caso in cui la corruzione si diffonda ampiamente in questi mercati, si 
potrebbe notare che a dominare non sarebbero più gli operatori più intraprendenti ed efficienti, ma 
quelli meno capaci dal punto di vista imprenditoriale, e che quindi per conseguire i propri obbiettivi 
di crescita e profitto necessiterebbero di violare le regole, e imporre illegalmente la propria volontà, 
sfruttando il potere politico, pur di evitare la competizione che altrimenti gli eliminerebbe dal 
mercato. In questo caso quindi, la crescita è fortemente limitata, così come la possibilità del mercato 
di essere desiderabile e di attrarre nuovi investimenti. Per quanto riguarda il suo funzionamento, esso 
sarebbe sottoposto a forti distorsioni, imponendo in tal modo limiti alla libera concorrenza e 
producendo esternalità negative importanti nella società, a causa della presenza di imprese non 
efficienti, ossia non in grado di competere “alla pari”.  Per le piccole medie imprese ( Tanzi-
Davoodi,2002a), scarsamente competitive e per cui inefficienti, la corruzione rappresenta uno 
strumento con il quale è possibile da un lato ottenere appalti di opere pubbliche manovrando 
direttamente l’assegnazione degli stessi grazie al pagamento di tangenti, mentre dall’altro creare dei 
veri e propri monopoli commerciali finalizzati ad incrementare i prezzi o ad imporre  restrizioni sulla 
quantità prodotta, distruggendo la libera competizione e offrendo prodotti di bassa qualità.   Secondo 
i dati Istat presentati in una ricerca del 2016, il grado di competitività delle PMI italiane (Piccole 
Medie Imprese) è piuttosto modesto e il 30% di queste sostiene che gli oneri burocratici ed 
amministrativi siano uno dei principali ostacoli coi quali si devono confrontare giornalmente.  
Un altro aspetto interessante, è che le imprese operano all’interno di un ambiente strutturato, le cui 
caratteristiche vengono definite e modificate attraverso l’attività di regolazione da parte degli enti e 
delle agenzie preposte; lo stretto legame per cui tra la governance e il verificarsi di episodi di 
corruzione può influenzare l’ingresso sul mercato di nuove imprese, portando ad una selezione mirata 
degli operatori.

Preview dalla tesi:

Il problema della corruzione nel sistema Economico Italiano

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Mazzoldi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Trento
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Andrea Francesconi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 64

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

economia italiana
politica economica
corruzione
management pubblico
finanza pubblica
sistema economico
scienze delle finanze
il problema della corruzione
effetti economici della corruzione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi