Skip to content

Il processo di transizione in Ungheria e Romania

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
15 Comitato per la pianificazione di stato guidato dal futuro ministro del Lavoro Gy rgy LÆzÆr. Le nuove misure adottate sono l aumento dei costi dei beni di consumo (tranne quelli di prima necessit ), degli affitti e dei tra sporti pubblici compensati dall incremento dei salari e dalla riduzione dei prezzi nel commercio al dettaglio su prodotti mirati per tentare di tenere alto il morale della popolazione disillusa. Nei primi anni del decennio, la gestione flessibile della struttura pianificata e la libera iniziativa delle aziende avevano consentito uno sviluppo generale dell economia ungherese molto positivo se paragonato allo stato degli altri paesi dell Europa centro- orientale. La sospensione del NME e l inizio della crisi economica mondiale, che provoca il generale aumento dei prezzi (in particolare delle fonti energetiche e delle materie prime10), hanno contribuito al crollo della produzione nazionale e ad un forte deficit della bilancia dei pagamenti dovuto all indebitamento estero, necessario a sostenere i livelli di vita della popolazione nella fase economica recessiva. Alla fine degli anni Settanta l Ungheria Ł costretta ad aprire ulteriormente il proprio mercato ad Occidente11 e a dover riprendere e migliorare i processi riformatori messi in atto nel 1968 con il NME (che potremmo identificare come prima fase introduttiva ). Nell estate del 1981 BØla Csik s-Nagy, presidente dell Ufficio Materiali e Prezzi, scrive su il Figyel : It is abundantly clear from the debates so far tha t is not a matter of how to apply the principles expressed in the economic reform of 1968 but how to develop its concept further. 12 Inizia anche all interno del Comitato Centrale del partito un dibattito su la riforma delle riforme (seconda fase del NME) ed Ł palese la necessit di accompagnare i provvedimenti di natura economica con altri di ordine sociale e politico, R. Nyers sottolinea nell autunno del 1981 la necessit di an dare oltre, di pensare nuove azioni che coinvolgano l intera societ . KÆdÆr, pur avendo rilevato l impossibilit di introdurre provvedimenti che, per quanto necessari, allontanerebbero l Ungheria dal 10 Tra il 1974 e il 1975 l Unione Sovietica aumenta, seppur gradualmente, i prezzi dell energia e delle materie prime rendendoli pari a quelli del mercato mondiale; questo adeguamento provoca per l Ungheria un incremento del prezzo dell energia del 56% con riflessi sull agricoltura, i generi alimentari e i servizi. 11 KÆdÆr: For us to exist, we must import ( ) a tremendous amount ( ) of raw materials, energy carriers, semi-finished goods, equipment etc. What we cannot buy from the Soviet Union, we buy from the socialist countries, and what we cannot get there, we must buy from the west. In Tokes, Rudolf L. , Hungary’s negotiated revolution : economic reform, social change, and political succession : 1957-1990, Cambridge, Cambridge University Press, 1996, p. 111. 12 Berend, Ivan, The Hungarian economic reforms, 1953-1988, Cambridge, Cambridge University Press, 1990, p. 245.
Anteprima della tesi: Il processo di transizione in Ungheria e Romania, Pagina 11

Preview dalla tesi:

Il processo di transizione in Ungheria e Romania

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giordana Pallone
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia contemporanea
  Relatore: Roberto Morozzo della Rocca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 235

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

1989
antall
area danubio-balcanica
comunismo
democratizzazione
democrazia popolare
economia pianificata
europa
europa centro orientale
horn
ion iliescu
janos kadar
m. s. gorbacev
nicolae ceausescu
peter roman
romania
socialismo
storia
transilvania
transizione
ungheria
unione europea
urss

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi