Skip to content

Il reato di stalking in Italia

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Il reato di stalking in Italia, Pagina 4
4 
fenomeno può essere infatti chiunque, anche individui dalla forte personalità: l’ essere 
vittima di stalking determina nella vittima situazione di disagio psicologico di estremo 
rilievo, tali da compromettere le normali attività lavorative e relazionali.  
Ed inoltre, nonostante la prima legislazione sia nata sull’onda dell’impulso emotivo per le 
aggressioni a personaggi famosi, la vittima può essere tanto un personaggio cosiddetto 
famoso
4
 quanto persone comuni.  
 
Benché solitamente vittime di stalking sono le donne, anche gli uomini rientrano nella 
categoria delle vittime, pur se in misura ridotta nelle statistiche in quanto molto spesso per 
vergogna il reato non viene denunciato. 
 
È inoltre interessante sottolineare che il fenomeno ha incidenza notevole tra soggetti che 
lavorano in un determinato settore professionale, quelli, cioè, nei quali si tende ad 
instaurare relazioni tra professionista e cliente: è il caso delle  “ help profession ”, – medici, 
psicologi, assistenti sociali ed infermieri, nonché avvocati – possono diventare vittime di 
proiezioni affettive, in cui le condotte tipiche dello stalking sono esasperate domande di 
attenzione. 
 
1.2 storia dell’istituto  
 
L’ articolo 646.9 del California Penal Code recita: “Any person who willfully, maliciously, 
and repeatedly follows or willfully and maliciously harasses another person and who 
makes a credible threat with the intent to place that person in reasonable fear for his or her 
safety, or the safety of his or her immediate family is guilty of the crime of stalking ”.
5
 
 
Fu proprio la giurisprudenza americana dei primi anni novanta la prima ad affrontare 
compiutamente il problema, e infatti la prima legge nazionale contro lo stalking è stata 
introdotta nello Stato della California nel 1990, su proposta del giudice John Watson, in 
seguito alle aggressioni subite dalle attrici Theresa Saldana, Rebecca Schaeffer, 
assassinata da un suo fan a Los Angeles, e numerosi altri agguati avvenuti nello Stato sul 
                                                 
4
 Sono state vittime “ famose ” di stalking, tra gli altri, Jodie Foster, Sharon Stone, Nicole Kidman, Madonna, 
David Letterman, Monica Seles, Martina Hingis, Steven Spielberg, e, per citare esempi in Italia, Catherine 
Spaak, Irene Pivetti, Michelle Hunziker.  
5
 trad. it. “ Chiunque intenzionalmente, maliziosamente, e ripetutamente segue o volontariamente e 
intenzionalmente molesta un'altra persona e che rende una minaccia credibile con l'intento di mettere quella 
persona in ragionevole timore per la sua sicurezza o la sicurezza del suo nucleo familiare è colpevole del 
reato di stalking “.

Preview dalla tesi:

Il reato di stalking in Italia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Luigi Circiello
  Tipo: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
Specializzazione in Criminologia
Anno: 2012
Docente/Relatore: Melania Costantino
Istituito da: Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto Psicogiuridico
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 31

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

vittima
stalking
cyberstalking
legge 23 aprile 2009 numero 38
aspetto psichiatrico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi