Skip to content

Il ruolo del fair value nella crisi finanziaria

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Il ruolo del fair value nella crisi finanziaria, Pagina 5
8 
Il termine "fair value", tuttavia, può essere tradotto in diversi modi, e addirittura interpretato 
in maniera diversa, e questa diversità si ripercuote poi sul piano operativo dell'applicazione 
del metodo (vedi Pizzo, 2000, e Alexander, 2003). Ulteriori difficoltà di implementazione 
emergono poi a seguito dei numerosi criteri di determinazione che variano a seconda della 
natura dell'attività o della passività, del suo impiego nella combinazione aziendale, 
dell'attendibilità e della significatività delle informazioni disponibili. Lo stesso IASB (2008a) 
afferma che "The many ways of measuring financial instruments and the associated rules are 
one of the main causes of today’s complexity".  
Ad ogni modo, la definizione riportata dallo IASB, di rilievo internazionale, si presta ad 
essere la base di partenza per ulteriori specificazioni. 
Un'autorevole definizione alternativa a quella data dallo IASB è quella proposta dal FASB
5
, 
che afferma negli US-GAAP, i principi contabili statunitensi, che il fair value di una attività o 
di una passività è "il prezzo che verrebbe ricevuto per la vendita di una attività o pagato per 
trasferire una passività in una regolare transazione tra partecipanti al mercato alla data di 
misurazione" 
6
. Da ciò si deduce che il fair value è considerato come un prezzo di uscita, o 
"exit value", che non tiene conto dei costi di transazione; è un valore ottimale che corrisponde 
ai piø alti valori delle attività e ai piø bassi valori delle passività detenute in quel momento 
dall'impresa. Il parallelismo del fair value al valore d'uscita è stato apprezzato durante la crisi 
poichØ il valore di uscita è collegato al concetto di solvenza, è il valore che in ultima istanza si 
può ottenere dalla vendita di uno strumento finanziario al fine di ottemperare alle obbligazioni 
contratte; è contrapposto al "valore d'entrata", cioè il prezzo che si dovrebbe pagare per 
comprare una attività o ricevuto per emettere una passività, e al "valore d'uso", cioè la 
capacità (numericamente determinata) che un dato bene possa essere di utilità al soggetto che 
lo detiene. Per uno strumento finanziario il valore d'uso è il valore attuale dei flussi finanziari 
che si stima deriveranno dall’uso continuativo dell’attività e dalla dismissione della stessa al 
                                                                                                                                                         
comunque un valore ipotetico, non derivante da una transazione effettiva sul mercato. Anche la seconda 
differenza (disponibili - indipendenti) non è rilevante poichØ i termini utilizzati rappresentano le stesse 
caratteristiche che devono possedere le controparti ipotetiche dello scambio, ossia devono avere interesse a 
portare a termine lo scambio, e per avere un reale interesse devono essere indipendenti le une dalle altre 
(escludendo in questo modo gli scambi tra soggetti dipendenti o legati l'uno all'altro, nei quali lo scambio 
potrebbe essere fatto a valori distorti per secondi fini, come per esempio tra società controllate).  
5
 Il FASB è il Financial Accounting Standards Board, l'equivalente americano dello IASB. ¨ una organizzazione 
privata che si pone come obiettivo quello di sviluppare i principi contabili generalmente accettati (GAAP) negli 
Stati Uniti nell'interesse pubblico. 
6
 FAS 157, paragrafo 5: "Fair value is the price that would be received to sell an asset or paid to transfer a 
liability in an orderly transaction between market participants at the measurement date." 
Si veda anche: FASB, Statement 67: [Fair value is] The amount in cash or cash equivalent value of other 
consideration that a real estate parcel would yield in a current sale between a willing buyer and a willing seller, 
that is, other than in a forced or liquidation sale. The fair value of a parcel is affected by its physical 
characteristics, its probable ultimate use, and the time required for the buyer to make such use of the property 
considering access, development plans, zoning restrictions, and market absorption factors. 
Per un ulteriore confronto tra le definizioni di fair value si veda anche Yong (2008).

Preview dalla tesi:

Il ruolo del fair value nella crisi finanziaria

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giulian Edoni
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Antonio Parbonetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 174

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi