Skip to content

L’Open Source Intelligence: quale ruolo nell’attività dei servizi di informazione e sicurezza

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L’Open Source Intelligence: quale ruolo nell’attività dei servizi di informazione e sicurezza, Pagina 7
 9
che è nascosto o segreto oggi in un paese come il nostro riguarda soprattutto il campo 
economico nel senso ampio del termine: scientifico e tecnologico, finanziario e industriale
26
". 
Inoltre tali minacce sono dinamiche; non restano mai uguali a sé stesse, si evolvono, 
spostano i loro obiettivi, si articolano e si collegano in forme sempre nuove al fine di sottrarsi 
all'osservazione delle strutture che le combattono. 
L'atteggiamento "difensivo" consiste, quindi, nel costituire una rete di informatori negli 
ambienti nei quali sussistano elementi che lascino ipotizzare insidie per la sicurezza; se prima 
i “Target” erano i governi stranieri e i gruppi terroristici nazionali ed internazionali, oggi ci si 
occupa anche della criminalità organizzata e di altri settori quali l'industria, l'economia, la 
finanza. Molti governi hanno poi utilizzato i servizi per più sofisticate e subdole forme di 
offesa al fine di perseguire scopi di politica estera, il famoso detto di Clausewitz
27
 sulla guerra 
potrebbe essere riadattato così: "L'intelligence è il proseguimento della diplomazia con altri 
mezzi
28
". Molti “Servizi”, hanno così praticato la disinformazione; “l’influenza” attraverso la 
manipolazione di “quadri” in grado d’interferire con le politiche governative; “l'ingerenza” in 
ambito politico, economico e culturale attraverso l’acquisizione di posizioni dominanti in 
particolari attività quali i media o istituti finanziari
29
;”il sabotaggio” e la “destabilizzazione”di 
regimi politici
30
;  la “sovversione” anche mediante l’attuazione od il finanziamento del 
terrorismo; ”le azioni dirette”, come la cattura o l’esecuzione di personalità o agenti del paese 
avversario
31
.  Sempre più spesso i servizi vengono anche usati per sviluppare un’attività 
diplomatica “parallela” specialmente quando l’oggetto o il contenuto dei rapporti è tale da 
                                                 
26
Claude Silberzahn, Au coeur du secret; Parigi 1985; Fayard.  pagina 240. In un altro punto del libro si legge: 
“Se c'è un campo dove i Servizi devono pienamente giocare il loro ruolo al servizio della collettività, è quello 
dell'economia sotterranea, illegale e talvolta mafiosa, e della finanza criminale… Oggi, la più pesante delle 
minacce contro le nostre società democratiche, la più immediata, è in effetti il denaro diventato selvaggio. Il 
denaro sporco evidentemente, quello della droga, del crimine organizzato, del prossenitismo, delle mafie. Ma 
anche il denaro politico che implica una possibile manomissione straniera, e talvolta nemica, sui settori vitali 
degli apparati economici nazionali. Per non dire del denaro della speculazione che, privilegiando sempre il 
breve termine, dà scacco alla sovranità monetaria, oggi sempre più teorica, degli Stati"  pagina  177. 
27
 Von Clausewits Karl, (Burg 1780 – Breslavia 1831); Generale e teorico militare prussiano suo il famoso detto 
“La guerra è la continuazione della politica” che ha guidato diverse generazioni di soldati. 
28
 Robert A. Graham: ”Il Vaticano e lo spionaggio”;  pubblicato su "La Civiltà Cattolica" numero IV 1991; 
pagine 350-361. 
29
 All’ingresso in politica dell’industriale della televisione Silvio Berlusconi, si ipotizzò per quest’ultimo la 
possibilità di vendere al magnate internazionale Murdoc le tre reti mediaset. Questo allarmo non poco la 
comunità politica italiana che si attivò per scongiurare una simile vendita. Affidare il controllo di tre importanti 
reti televisive ad uno straniero era un rischio che non si poteva correre. 
30
 La CIA è intervenuta pesantemente nella politica interna di molti stati favorendo la creazione di regimi 
totalitari, per esempio in  Cile e in Indonesia.  
31
 In queste ultime attività si è sempre distinto il servizio segreto d’Israele con la cattura dei criminali nazisti nel 
dopo seconda guerra mondiale,  con l’esecuzione di tutti i responsabili del massacro perpetrato durante i Giochi 
Olimpici di Monaco, più un innocente in Norvegia, con l’eliminazione di molti capi delle organizzazioni 
palestinesi. 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

L’Open Source Intelligence: quale ruolo nell’attività dei servizi di informazione e sicurezza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

PEACEKEEPING & SECURITY STUDIES
  Autore: Salvatore Di Giovanni
  Tipo: Tesi di Master
Master in
Anno: 2004
Docente/Relatore: Alessandro Ceci
Istituito da: Università degli Studi Roma Tre
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 80

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

intelligence
osint
servizi informazione e sicurezza
sicurezza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi