Skip to content

L'anomalia libica nel sistema politico internazionale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'anomalia libica nel sistema politico internazionale, Pagina 6
seconda metà degli anni Novanta trovò nuove solidarietà tra i  leaders africani, 
più sincere di quelle mostrategli dal mondo arabo. La creazione dell'unità africa-
na divenne presto la vera sfida su cui incentrare i principali obiettivi di politica 
estera, dedicando tempo e denaro nella creazione di diverse organizzazioni regio-
nali panafricane. Nel frattempo, in Occidente, l'Italia si intestò un ruolo esplorati-
vo della politica estera libica, teso a sincerarsi che il cambiamento verso del co-
lonnello la moderazione fosse veritiero. Mentre Stati Uniti e Gran Bretagna sta-
vano a guardare – con i primi bloccati dalle pressioni politiche delle famiglie del-
le vittime di Lockerbie – l'Italia si fece promotrice della riammissione della Libia 
nella  comunità  internazionale.  Seguendo il  percorso iniziato  nel  1991 da An-
dreotti,  i governi della seconda repubblica cercarono di raggiungere la “pacifica-
zione”2 con l'ex colonia italiana. Dopo anni di colloqui e rapporti diplomatici si 
giunse finalmente alla visita del presidente del Consiglio Massimo D'Alema nel 
1998, con la quale il muro d'isolamento, eretto dall'Occidente contro la Jamahi-
riyya, iniziò a cadere pezzo per pezzo. 
Più tardi, le dichiarazioni rese da Gheddafi a sostegno degli Stati Uniti in oc-
casione degli eventi dell'11 settembre 2001 e la decisione del 2003 di smantellare 
il presunto arsenale libico di armi di distruzione di massa avrebbero concorso ad 
una piena riconciliazione con gli americani che era la base su cui costruire un 
nuovo capitolo per la Libia e per tutte le compagnie petrolifere che avevano un 
urgente bisogno di tornare a fare affari in quel paese.
In quest'ultimo decennio, ad un mutamento della politica internazionale si è 
affiancato un mutamento interno, consistente in una sostanziale apertura al libero 
mercato – anche se il regime chiama la privatizzazione di molte aziende di stato 
“estensione della proprietà popolare” – che ancora oggi attende una conseguente 
liberalizzazione politica, di cui è difficile al momento prevederne l'esito. 
Inoltre, la Libia è diventata un canale importante dell'immigrazione illegale 
2 "Pacificazione" era l'eufemismo usato in epoca coloniale per indicare la lotta contro la resistenza locale 
per il controllo del territorio. Prendendo a prestito il termine, possiamo definire il recente accordo tra i 
due paesi una sorta di pacificazione, enfatizzando il carattere congiunturale – e non storico in senso 
lato – dell'accordo,  visto che, ancora oggi in Italia, manca una consapevolezza storica diffusa dei disa-
stri provocati dal nostro paese nel suo passato coloniale.
7

Preview dalla tesi:

L'anomalia libica nel sistema politico internazionale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Belluardo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Daniela Melfa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antimperialismo
colonialismo
embargo
fortezza europa
gasdotto eni
gheddafi
ilsa
integralismo islamico
jamahiriyya
libia
libro verde
mediterraneo
migrazioni
panafricanismo
panarabismo
pària
petrolio
re idris as-sanusi
sanzioni multilaterali
terrorismo islamico
trattato di amicizia italo-libico
ulama
vandewalle

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi