Skip to content

L'astracan di Munoz Seca: La venganza de Don Mendo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'astracan di Munoz Seca: La venganza de Don Mendo, Pagina 14
  17 
seppur con le dovute differenze, un dialogo ricco di arguzie, giochi di parole, 
doppi sensi dovuti anche all‟uso di colloquialismi, l‟inserimento di parti cantate 
che molte volte avveniva in maniera spiritosa, con l‟ accompagnamento di una 
critica sociale e morale. In queste due forme di teatro minore, venivano 
introdotti, inoltre, personaggi-tipo come ad esempio il chulo, la guardia 
municipale, il portiere, il pícaro e il golfo25 che verranno ripresi nella figura del 
fresco dall‟astracán. 
    Il genere a cui Muñoz Seca si era dedicato a lungo nella sua prima 
produzione è il sainete, la cui origine si può far risalire ai pasos di Lope de 
Rueda e agli entremeses di Cervantes, ossia quadri di costume che 
ridicolizzavano mode, usi sociali ed atteggiamenti dei personaggi con una 
finalità didattica e moralizzante. In comune vi è sempre la stessa struttura breve 
e la loro funzione teatrale, infatti, servivano molto spesso come contrappunto 
nel dramma serio: venivano inseriti in un‟opera come intermezzo per esaltare i 
valori contrari a quelli proposti nella rappresentazione in atto, per creare 
comicità e annullare i principi troppo seriosi del dramma stesso. Quindi la 
ripresa nel XX secolo di questa forma di teatro minore risulta essere una 
risposta creativa e storica ad una crescente richiesta di comicità da parte del 
                                                                                                                                                                  
breve español en el siglo XX(1892-1939), Fundacción universitaria española, Madrid, 2001, 
p.31, sottolinea la derivazione del sainete da una tradizione teatrale che ha radici remote 
risalenti a Los Siglos de oro: “Los saineteros y libretistas de zarzuelas chicas, como Arniches, 
Antonio Ramos Martín, Enrique García Álvarez, Antonio Paso y Pedro Muñoz Seca, 
heredaderos todos ellos de un rico legado que se remonta a los divertidos pasos de Lope de 
Rueda, practicaron un tipo de pieza corta de fácil y ligera comicidad, protagonizada por 
personajes populares, a los que caracteriza una forma especial de expresión –la llamada habla 
de Madrid-, y se mueven dentro de unos ambientes tradicionalmente considerados castizos”. 
Non è, però, un teatro realista anche se parla di personaggi della realtà quotidiana ed usa un 
linguaggio dialettale. 
24
 Juguete o humorada è una breve opera drammatica generalmente di carattere comico, senza 
un argomento specifico, basata su un gioco, un divertimento o una barzelletta. Nel XIX secolo, 
l‟opera, che non superava un atto di lunghezza, raggiungerà i tre atti con Muñoz Seca. Tra i 
principali coltivatori, oltre al nostro autore, ricordiamo Vital Aza e Tomás Luceño. La differenza 
tra juguete e sainete non è ben delineata; infatti incontriamo gli stessi ambienti e identici 
personaggi. Anche gli autori sembrano non saper distinguere le diverse etichette e li usano 
indifferentemente. L‟unica differenza che potremmo riscontrare risiede nel fatto che, mentre il 
sainete presenta i tipici versi finali in cui l‟autore si scusa degli errori commessi, questi mancano 
totalmente nel juguete; almeno fino a quando Muñoz Seca non introdurrà questa variazione nel 
genere menzionato oltre che nell‟entremés. 
25
 Gli autori di teatro epocali creano questi personaggi-tipo o li riprendono, come nel caso del 
pícaro, dalla letteratura del passato. La loro unica funzione è quella di far ridere; ad esempio il 
chulo è un uomo che vive a spese di donne ricche che seduce e poi abbandona, in altri casi è 
semplicemente un giovanotto bullo ed insolente e il golfo è un furfante che mosso dalla fame è 
pronto a rubare e a commettere malefatte. Ci occuperemo della figura del fresco in maniera più 
dettagliata nel prossimo paragrafo. 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

L'astracan di Munoz Seca: La venganza de Don Mendo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giorgia Barbini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e letterature moderne euroamericane
  Relatore: Anne-Marie Lievens
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 194

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

la venganza de don mendo
munoz seca
pirandello
storia del teatro spagnolo
teatro assurdo
teatro comico
teatro d'evasione
teatro spagnolo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi