Skip to content

L'economia ai tempi delle crisi. Etica e nuovi modelli di sviluppo.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'economia ai tempi delle crisi. Etica e nuovi modelli di sviluppo., Pagina 6
8 
 
PARTE I 
 
CAPITOLO PRIMO 
 
1.1  Descrizione generale del problema e sua origine 
 
La grande crisi degli anni trenta del secolo scorso ha inciso, e non poco, sulla metodologia 
produttiva fin lì posta in essere, poiché molto è cambiato con l‟introduzione di nuovi modi e tempi 
di produrre. Sebbene la crisi inizialmente fosse solo finanziaria, infatti, pochi cambiamenti drastici 
si registrarono tra il 1929 e il 1930 nel processo produttivo, gli effetti negativi in ambito reale 
cominciarono a farsi sentire solo a partire dai primi anni trenta.      
Come un castello di carte, tutto il panorama americano sembrava crollare senza soluzioni di 
continuità sotto gli occhi attoniti di governanti e specialisti, che fino ad allora avevano idolatrato il 
libero mercato quale unico luogo su cui poggiare i destini del mondo.  
Inoltre essi si erano limitati, come dei vigili urbani addetti a regolare il traffico, ad osservare i 
cambiamenti di enorme portata che stavano caratterizzando la società mondiale.  
 
La crescita economica è divenuta la religione secolare delle società industriali in ascesa6.  
 
proclamava con enfasi Daniel Bell. E mai affermazione fu più appropriata per meglio descrivere il 
valore totemico e taumaturgico di cui la crescita economica aveva goduto fino a quel momento.  
Il crollo di Wall Street fece emergere in un sol tratto le contraddizioni che fin lì avevano 
caratterizzato la società americana.  
Quali erano queste contraddizioni? Cosa aveva provocato un simile disastro? La bolla speculativa 
immobiliare prima e finanziaria dopo certo, tuttavia essa non era stata la sola causa, anche perché 
l‟economia non era nuova agli alti e bassi delle borse. 
Quale fu quindi la causa per cui il mercato americano, che pure in ogni epoca si era mostrato 
sempre dinamico, non seppe reagire tempestivamente allo stato di crisi? 
In La fine del Lavoro Jeremy Rifkin addebita tali storture al conseguimento di un sempre maggior 
livello di reddito: 
 
Il mondo delle imprese perseverava nella convinzione di potersi appropriare dei maggiori profitti, di poter 
deprimere i salari e continuare a pompare i consumatori per assorbire la sovrapproduzione. La pompa, 
invero, cominciava a lavorare a secco. Le nuove metodologie di marketing e pubblicità erano riuscite a 
stimolare il consumo di massa; comunque, non disponendo di un reddito sufficiente ad acquistare tutti i 
nuovi prodotti che sommergevano il mercato, il lavoratore americano continuava a ricorrere al credito […]. Il 
                                                          
6
 DANIEL BELL. The cultural contradictions of Capitalism. Trad. It. a cura di Nicolò Regazzoni. Ed. Mondadori, 
Milano, 1998, pag. 10.   
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

L'economia ai tempi delle crisi. Etica e nuovi modelli di sviluppo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Camarda
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Fabrizio Sciacca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 304

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antropocentrismo sociale
automatismo
capitalismo sociale
crescita
crisi
crisi del '29
economia
economia del dono
etica
fordismo
green economy
manager
mutui subprime
narrazione della crisi
nuovi modelli di sviluppo
progresso
re-engineering
soluzioni economiche classiche
speculazione
stock options
territorio
toyotismo
tribalismo di stato
urbanizzazione moderna

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi