Skip to content

L'influenza del pensiero orientale sulla psicologia analitica

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'influenza del pensiero orientale sulla psicologia analitica, Pagina 5
  6
1985). Come ultima riflessione scorge una sottile sfumatura nel significato dato al pensare: 
l’indiano non pensa, i pensieri appaiono da sé, non è lui a farli, egli li percepisce come se 
fossero visioni o cose vive. Il processo del suo pensiero si avvicina a quello del primitivo, 
nel quale il ragionamento è una funzione inconscia di cui si percepiscono i risultati.  
Giunto a Calcutta, Jung si ammala di dissenteria e viene ricoverato dieci giorni in 
ospedale. Questa indisposizione, che gli impedisce di essere presente al conferimento della 
laurea ad honorem, segna un’inversione di tendenza nell’atteggiamento di Jung, 
rappresenta un momento di riposo e riflessione sui numerosi posti visitati. Non appena 
dimesso dall’ospedale, sogna di trovarsi con degli amici in un’isola sconosciuta, 
probabilmente vicino alle coste inglesi, dove sorge un castello medievale implicato con il 
santo Graal. Capisce che il Graal deve essere celebrato la sera stessa in segreto, ma non è 
ancora nel castello, si trova infatti in una casetta disabitata. Decide così, nonostante il 
freddo, il buio e un canale d’acqua ancora da attraversare, di andarlo a prendere a nuoto. 
Per Jung il significato del sogno è evidente: il suo compito è nei confronti dell’Occidente, 
delle istanze europee a lungo trascurate, ma ancora vitali e in attesa di recupero come il 
Graal; il viaggio in India non rappresenta il suo compito, ma solo una parte del cammino 
che lo avrebbe avvicinato alla meta. Il soggiorno, quindi, è come se fosse già terminato. 
All’inizio della primavera, una volta a Bombay, talmente sopraffatto dalle impressioni, 
invece di visitarla, preferisce rimanere a bordo della nave a studiare i testi latini di alchimia 
che aveva portato con sé. Il viaggio, infatti, rappresentò una pausa nello studio intenso 
della filosofia alchimistica e vi fu un continuo confronto tra questo patrimonio del pensiero 
europeo e le impressioni ricevute dalla cultura indiana; egli vi scorse similitudini nella 
rielaborazione delle originali esperienze psichiche dell’inconscio. Parecchi anni dopo, 
tornando con la memoria alla sua visita in India, si definì «come un homunculus in 
un’ampolla» (Clarke, p. 87, 1996), rimasto chiuso in se stesso a cercare la sua verità, a 
dispetto delle distrazioni intellettualmente stimolanti che lo circondavano.  
L’India però lascia una grande traccia nella vita di Jung: nella sua evoluzione 
intellettuale il pensiero orientale non fu solo una distrazione esoterica dallo studio, ma una 
componente importante dalla quale scaturiscono le sue idee fondamentali, un’influenza che 
ha permeato tutta la sua produzione teorica oltre ad essere uno strumento per una auto-
analisi critica.  
Dopo il ritorno in Europa non cessa di accostarsi al pensiero orientale, anzi continua a 
studiarne i testi e a trarne ispirazione. Nel 1950 afferma in una lettera di essere immerso 
nello studio degli scritti di Ch’uang-tzu e l’anno prima di morire è impegnato a studiare i
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

L'influenza del pensiero orientale sulla psicologia analitica

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Cristina De Dominicis
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi dell'Aquila
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Scienze psicologiche
  Relatore: Enrico Perilli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 60

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

psicologia
psicologia dinamica
psicoterapia
jung
oriente
archetipo
yoga
psicologia junghiana
processo di individuazione
sincronicità

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi