Skip to content

La maternità surrogata nel confronto tra ordinamenti: le normative e le prassi in Italia, India e California

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La maternità surrogata nel confronto tra ordinamenti: le normative e le prassi in Italia, India e California, Pagina 9
75 
 
ordine di abusi: da un lato, la soglia dell’età minima impedisce che vi si sottopongano 
soggetti troppo giovani, dall’altro, la restrizione circa il numero massimo di accordi 
che si possono concludere impedisce che la donna sia ridotta a mera incubatrice e la 
tutela da un punto di vista fisico. Nei successivi aggiornamenti, tale limite di tre è stato 
ulteriormente ridotto.  
La madre gestante deve essere registrata con il suo nome e deve fornire ogni 
informazione sui genitori biologici del bambino
121
, il che implica un controllo che 
assicuri che non sia anche donatrice per la medesima coppia
122
. Simili dati non 
verranno in alcun modo divulgati, ma permettono al minore, una volta raggiunti i 
diciotto anni, di poter ricercare la madre surrogata. Un particolare tutela è accordata ai 
donatori, i cui nomi verranno disvelati solo se vi è un ordine giudiziale.  
Tutte le spese relative alla gravidanza e all’immediato post partum verranno sostenute 
dai genitori intenzionali, ai quali è lasciata la facoltà di concordare con la madre 
portante un compenso
123
. I committenti dovranno dimostrare con un test del DNA di 
essere i genitori biologici del bambino altrimenti, secondo la legge indiana, dovranno 
procedere all’adozione del minore
124
. Come già precedentemente illustrato, la 
procedura potrebbe essere particolarmente difficoltosa poiché l’istituto dell’adozione 
è regolato da una legge di stampo religioso.  
Il neonato è riconosciuto come figlio legittimo della coppia e la madre surrogata deve 
rinunciare per iscritto ad ogni suo diritto genitoriale. Per rendere tale rinuncia 
definitiva sul certificato di nascita saranno inseriti solo i nomi dei genitori intenzionali 
                                                           
121
 §3.5.4 ART guidelines 2005: «A surrogate mother carrying a child biologically unrelated to her must 
register as a patient in her own name. While registering she must mention that she is a surrogate mother 
and provide all the necessary information about the genetic parents such as names, addresses, etc. She 
must not use/register in the name of the person for whom she is carrying the child, as this would pose 
legal issues, particularly in the untoward event of maternal death». 
122
 §3.5.4 ART guidelines 2005: «An oocyte donor can not act as a surrogate mother for the couple to 
whom the ooctye is being donated».   
123
 §3.5.4 ART guidelines 2005: «All the expenses of the surrogate mother during the period of 
pregnancy and post-natal care relating to pregnancy should be borne by the couple seeking surrogacy. 
The surrogate mother would also be entitled to a monetary compensation from the couple for agreeing 
to act as a surrogate; the exact value of this compensation should be decided by discussion between the 
couple and the proposed surrogate mother». 
124
 §3.10.1 ART guidelines 2005: «A child born through surrogacy must be adopted by the genetic 
(biological) parents unless they can establish through genetic (DNA) fingerprinting (of which the 
records will be maintained in the clinic) that the child is theirs».
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

La maternità surrogata nel confronto tra ordinamenti: le normative e le prassi in Italia, India e California

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Matilde De Angelis
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Francesco Macario
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 162

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

diritto di famiglia
maternità surrogata
filiazione
p.m.i.
biodiritto
riconoscimento figlio
surrogazione di maternità
madre intenzionale
madre genetica
confronto fra ordinamenti

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi