Skip to content

La provincializzazione dell'Italia romana. Persistenze e cesure dal Principato al Basso Impero

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 11 M. S ORDI , Storia greca e romana , Milano 1992, pp. 67-73. 12 Nel porto franco sull'isola di Delo, Romani e Italici colà residenti erano indistintamente designati dai locali con l'appellativo di Italicei , vd. ILLRP 343, 359, 3360, 362, 369. 13 Tralasciando le testimonianze di epoca precedente, ricordiamo un prezioso documento tardoantico in cui si accenna alla passata supremazia italica, Panegyrici Latini 2 [10], 2.2: ‹‹ Quis enim dubitat quin multis iam saeculis ex quo vires illius ad Romanum nomen accesserint, Italia quidem sit gentium domina gloriae vetustate, sed Pannonia virtute? ››, il famoso passo mette in risalto sia la ormai acclarata posizione delle province, in particolare come la Pannonia con forti tradizioni militari, ma anche la mai scomparsa idea che vedeva l'Italia signora di popoli. 14 Cfr. infra p. 3 nt. 27 e p. 4; vd. in particolare sul concetto Terra Italia e Italici P. C ATALANO , Aspetti spaziali del sistema giuridico-religioso romano . Mundus, templum, urbs, ager, Latium, Italia, in Aufstieg und Niedergang der Römischen Welt , II.16,1, Berlin-New York 1978, pp. 525-553. progre ssi va sost i t uz i one a l l a ve c c hi a nobi l i t as , c he fu i l frut t o de l l e gue rre c i vi l i e i l ri sul t a t o pi ù i m port a nt e de l pri nc i pa t o... ›› 11 . E ppure , nonost a nt e l e re a l i z z a z i oni uni ve rsa l i st i c he o e c um e ni c he di R om a , l 'It a l i a , fa t t ore e pa rt e c i pe de l l a pot e nz a rom a na , m e ri t a un'a t t e nz i one spe c i a l e ne l l a st ori ogra fi a e ne l l a st ori a , non sol o i n qua nt o c ul l a ge ogra fi c a de l l 'i m pe ro, m a sopra t t ut t o pe rc hé gl i st e ssi R om a ni (nonc hé gl i st ra ni e ri c he c onfonde va no It a l i c i e R om a ni be n pri m a de l l a gue rra soc i a l e 12 ) gl i e l a a t t ri bui rono e t a l e ri m a se a l m e no i de a l m e nt e fi no a d e t à m ol t o a va nz a t a 13 : i n pa rt i c ol a re e l a bora rono i l c onc e t t o gi uri di c o e re l i gi oso di t e rra It al i a 14 . L 'e va ne sc e nz a de l l o Ius It al i c um , i l l i ve l l a m e nt o ri spe t t o a l sol um prov i nc i al e , va nno c e rc a t i i n m odo m e no ba na l e c he a ffi da ndosi a l l a e ve nt ua l e vol ont à di i nt e gra z i one da pa rt e de l c e t o di ri ge nt e rom a no, l a qua l e se fu pre se nt e non fu c e rt o i n se nso “ um a ni t a ri st i c o” , m a se m pre pra gm a t i st i c o. L a gue rra soc i a l e de l 91-88 a .C . c i i nse gna c he fi nt a nt o c he l a c i t t a di na nz a e bbe un gra nde va l ore non sol o i de a l e , m a a nc he pol i t i c o e d e c onom i c o l e port e c he da va no a l suo i ngre sso ri m a se ro sba rra t e e que st o nonost a nt e c he sul t e m a de l l a c i t t a di na nz a a gl i It a l i c i i R om a ni fosse ro c hi a ra m e nt e di vi si . Qua si e sa t t a m e nt e t re se c ol i dopo l a c onst i t ut i o ant oni ni ana de l 212, a l c ont ra ri o, l ungi da l l 'e sse re l a vi ri l e a ffe rm a z i one de l l a propri a pa ri t à gi uri di c a susc i t a ndo a ddi ri t t ura una gue rra , pa ssò i nosse rva t a a i c ont e m pora ne i e l ungi da l l 'e l e va re i n qua l c he m odo e vi de nt e l o st a t ut o di t a nt i m i l i oni di e sse ri um a ni , si ri ve l a e sse re c om e l 'i nfi m o m e z z o pe r ra c i m ol a re m a ggi ori ga be l l e . Si gni fi c a t i vo c he ne gl i sc ri t t i di e poc a suc c e ssi va , a nc he i n e t à t a rdoa nt i c a a ssa i a va nz a t a , m ol t o spe sso è pre se nt e una di st i nz i one e t nogra fi c a t ra i va ri gruppi provi nc i a l i . I R om a ni , pa ra dossa l m e nt e , vi st i da l l 'i nt e rno de l l 'i m pe ro, t orna no m a no a m a no a d e sse re sol o gl i a bi t a nt i de l l a c i t t à di R om a , m a i l t e rm i ne ri m a rrà a l ungo pe r
Anteprima della tesi: La provincializzazione dell'Italia romana. Persistenze e cesure dal Principato al Basso Impero, Pagina 6

Preview dalla tesi:

La provincializzazione dell'Italia romana. Persistenze e cesure dal Principato al Basso Impero

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gabriele Buda
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze storiche
  Relatore: Gianfranco Paci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 86

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

italia
provincia
cittadinanza
roma
caracalla
augusto
romano
impero
italici
diocleziano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi