Skip to content

La rappresentazione della Spagna nel cinema contemporaneo: aspetti estetici, semiotici ed economici

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La rappresentazione della Spagna nel cinema contemporaneo: aspetti estetici, semiotici ed economici, Pagina 9
15 
Il primo regista spagnolo che, invece, acquista visibilità internazionale, lavorando in Francia 
e in Italia, è Segundo de Chomón. Egli si configura come il pioniere del cinema spagnolo, 
anticipando una tendenza che lo accomunerà ad alcuni suoi “seguaci”, ovvero al 
perseguimento del successo in terra straniera. Pur dedicandosi a produzioni internazionali, 
egli realizza anche molti film spagnoli di fantasia come El Hotel eléctrico (1908). Pertanto, il 
suo cinema si mostra già diverso da quello delle origini, poiché la macchina da presa è 
concepita ora come un mezzo non per ricreare la realtà, ma per creare dal nulla qualcosa che 
non esiste, o che è presente soltanto nella dimensione onirica. La fantasia ha sopravvento sulla 
ragione. E’ evidente, qui, l’influenza del cinema di Georges Méliès
2
. 
 
 
 1.1.2. Il cinema muto (1896-1930)  
 
Dal 1914 ha inizio a Barcellona il predominio delle españoladas, film di carattere epico - 
storico, che sarebbe durato fino agli anni '60 del XX secolo, tra le quali si distinguono quelle 
di Florián Rey, che avevano per protagonista l’attrice Imperio Argentina, e la prima versione 
di Nobleza baturra (1925).  
Accanto a questo tipo di pellicola vengono girati anche alcuni drammi storici come Vida de 
Cristobal Colón y su descubrimiento de América (Vita di Cristoforo Colombo e la sua 
scoperta dell'America) del 1917 del francese Gerald Bourgeois, adattamenti come Los 
misterios de Barcelona del 1916 di Joan Maria Codina, opere teatrali come Don Juan Tenorio 
di Ricardo Baños e operette. Lo stesso Jacinto Benavente, sceneggiatore vincitore di un 
premio Nobel, il quale disse che “nel cinema mi appagano gli sprechi”, avrebbe girato 
versioni cinematografiche delle sue opere teatrali. Molta rilevanza ebbero inoltre le riduzioni 
cinematografiche, proiettate con accompagnamento musicale dal vivo, delle zarzuelas
3
, come 
ad esempio La Verbena de la Paloma (La festa della colomba, 1921), diretta da José Buchs. 
                                                        
2
 Maries-Georges-Jean Méliès (Parigi, 8 dicembre 1861 – Parigi, 21 gennaio 1938) è stato un regista e 
illusionista francese. Viene riconosciuto come il secondo padre del cinema (dopo i Fratelli Lumière), per 
l'introduzione e la sperimentazione di numerose novità tecniche e narrative. A lui è attribuita l'invenzione del 
cinema di finzione (che filma mondi "diversi dalla realtà") e di numerose tecniche cinematografiche, in 
particolare del montaggio, la caratteristica più peculiare del nascente linguaggio cinematografico. È 
universalmente riconosciuto come il "padre" degli effetti speciali. Scoprì accidentalmente il trucco della 
sostituzione nel 1896 e fu uno dei primi registi a usare l'esposizione multipla, la dissolvenza e il colore (dipinto a 
mano direttamente sulla pellicola). 
3
 Forma teatrale spagnola che mescola musica, canto e dialogo. Il nome deriva dalla residenza reale di “La 
Zarzuela”, dove nel XVII secolo la corte di Spagna assisteva a rappresentazioni di argomento mitico ed eroico. È 
una forma in continua evoluzione: oggi ad esempio può trarre dal jazz la parte musicale e occuparsi di eventi di 
attualità. Esistono due tipi di zarzuela: la grande, in vari atti e di impostazione drammatica, e la zarzuelita, più 
breve e di carattere comico. Caratteristica è la sua immediatezza, che spesso fa leva sugli aspetti assurdi, 
fantastici o melodrammatici della storia, ma anche su un facile stile di canto, sull'improvvisazione e sugli scambi

Preview dalla tesi:

La rappresentazione della Spagna nel cinema contemporaneo: aspetti estetici, semiotici ed economici

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alice Margherita Giulia Bettineschi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Interfacoltà Economia/Lettere e Filosofia
  Corso: Gestione dei Beni Artistici e Culturali
  Relatore: Ruggero Eugeni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 333

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

erasmus
cinema
spagna
woody allen
cineturismo
vicky,cristina,barcelona
la nona porta
l'appartamento spagnolo
manuale d'amore 2
il ciclone

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi