Skip to content

La rete della Creatività: le occasioni di avvicinamento all’Arte Contemporanea per i bambini e i ragazzi tra i 3 e i 14 anni

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La rete della Creatività: le occasioni di avvicinamento all’Arte Contemporanea per i bambini e i ragazzi tra i 3 e i 14 anni, Pagina 4
8 
le proposte organizzate per i bambini e i ragazzi dagli Enti culturali, con la 
collaborazione di maestri e professori (e viceversa) 
 la ‘città’ (in bianco) è il macro-insieme che comprende tutti gli altri e che allo 
stesso tempo è incluso al loro interno; è il contenitore e il contenuto, l’organo 
di coordinamento e promozione delle attività proposte dalle Associazioni e 
dagli spazi espositivi, il fulcro verso cui convergono il patrimonio, le 
innovazioni, le occasioni di fare e comunicare l’Arte, ma anche l’oggetto di 
rappresentazioni, discussioni, riflessioni e riscritture, “enunciata” ed 
“enunciante”
6
; è una scena per luoghi e spazi dalle funzioni plurime, ha orari 
flessibili e una pluralità di offerte, ha una “dimensione espositiva” che “non si 
limita […] a quell’insieme di regole architettoniche e urbanistiche che ne 
definiscono la forma percepibile […]. Essa si costruisce invece sull’intreccio 
tra forme fisiche e aspetti relazionali, ossia tra caratteristiche morfologiche e 
reinterpretazione delle stesse da parte di chi ne fa uso […]”
7
 
 
Tuttavia, prima di procedere con la disamina di questi punti, è doveroso fare un 
passo indietro e rispondere ad un interrogativo fondamentale: per quale ragione è 
utile e, anzi, essenziale educare all’Arte Contemporanea, un’Arte ancora in fieri, 
all’apparenza troppo profondamente calata nella quotidianità per essere affascinante, 
troppo controversa, talvolta violenta, per essere proposta al mondo dell’infanzia? 
Le motivazioni sono molteplici: 
 in quanto inconsueta, imprevedibile e in controtendenza rispetto all’Arte 
Antica,  l’Arte Contemporanea sorprende, crea meraviglia (dalla quale, 
secondo Platone e Aristotele, si origina il pensiero) e stupore, lo stato del 
santo e del folle, la percezione esaltata che è chiave d’accesso al mondo, che 
provoca uno spostamento (‘stupore’ deriva infatti dal Latino stupere, variante 
con s iniziale di una radice indoeuropea che significa ‘battere’), muta uno stato 
di quiete del soggetto e provoca in lui un cambiamento, permettendogli di 
cogliere il senso nascosto del reale
8
 
 l’Arte Contemporanea è “libera da elementi figurativi convenzionali”, perciò 
può essere adottata “come punto di partenza comune per tutti i bambini”
9
 
 l’Arte Contemporanea esce dagli spazi convenzionalmente deputati ad 
accogliere le opere e “invade” spazi insoliti, a volte degradati, e li riqualifica, 
facendo contemporaneamente riflettere sulla diversità-originalità, sulla città, 
sulla società 
 l’Arte Contemporanea è uno strumento per educare alla multiculturalità, 
perché “è un linguaggio internazionale, slegato da caratterizzazioni nazionali 
vere e proprie, anche se i diversi background degli artisti giocano un ruolo 
fondamentale nelle loro scelte espressive. È un linguaggio astratto, e 
l’astrattismo è il sistema di segni che più identifica la tradizione artistica e 
                                                 
6
 Roberto Matroianni (a cura di), Op. cit., p. 5 
7
 Maria Carmen Belloni, La città come scena, le scene delle città, in Francesco De Biase (a cura di), 
L’arte dello spettatore. Il pubblico della cultura tra bisogni, consumi e tendenze, Franco Angeli, Milano, 
2008, p. 39 
8
 Fiorenza Mariotti, La Musa stupita. Infanzia e fruizione dell’arte, Electa, Verona, 2008, pp. 20-22 
9
 Citazione di Liliana Carri, in Maria Marcellino, Anna Pironti, Donatella Borra, Liana Carri, Bernardetta 
Peirolo, Franca Saraco, Intorno al tappeto volante. Bimbi e arte contemporanea nella Scuola 
dell’Infanzia di San Salvario, Città di Torino, Divisione Servizi Educativi, 2000, p. 22

Preview dalla tesi:

La rete della Creatività: le occasioni di avvicinamento all’Arte Contemporanea per i bambini e i ragazzi tra i 3 e i 14 anni

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Mogavero
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master Universitario di II Livello in Management, Marketing e Multimedialità per i Beni e le Attività Culturali
Anno: 2012
Docente/Relatore: Francesco De Biase
Istituito da: Politecnico di Torino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 62

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

torino
didattica museale
creatività
rete
didattica dell'arte contemporanea
zonarte
contemporaryart
murarte
picturin

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi