Skip to content

La semiolinguistica della musica. Varie tendenze nell'interpretazione e analisi dell'evento musicale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
13 themes are joined to form larger units – expositions, movements, symphonies. In the respect music is like a syntactic system. Like words, musical ideas retain (some of) their identity and significance within different contexts while contributing to the whole resulting from their combination; […] With this in mind, we might wish to de- scribe music as a syntactic system with a vocabulary. And finally, we talk of musical works as meaningful, as requiring understanding, as generating a content, so one might wish to take the analogy be- tween music and language so far as to suggest that music is a syn- tactic system with a vocabulary used in such a way as to generate semantics. 8 Qui Davies incorre in qualche errore di prospettiva. In primo luogo è pericoloso parlare di linguaggio musicale ricercando analogie così forti (talvol- ta addirittura forzate). Di conseguenza sarebbe meglio evitare di parlare di sintassi e vocabolario musicale: come più avanti spiegheremo (vedi cap. II) la musica non acquisisce contenuto semantico esattamente nel modo in cui lo acquista il linguaggio 9 il ritenere che l’opera sia composta di elementi separabili, ognuno dotato di significati, indipendentemente dagli altri, dimenticando che un accordo o un gruppo di note assume un significato che può esse- re del tutto diverso o addirittura opposto a seconda del contesto sto- rico e individuale [dell’opera] in cui entra a far parte». […] la seman- ticità della musica non le deriva dal possedere termini o vocaboli precedentemente fissati e confermati, dotati di un univoco riferimen- to (come è per il linguaggio parlato). […] Solo in un complesso con- testo sintattico i suoni, o meglio i gruppi di suoni, acquistano un si- gnificato. . In secondo luogo, Fubini fa notare che ciò che in assoluto va evitato è parlare di “composizionalità” in musica. Sbagliato è soprattutto 10 8 Davies, 1994, pp. 1-2. Davies specifica anche che un linguaggio significante in quanto tale deve possedere (1) elementi discreti e ripetibili (2) che uniti insieme suggerisca- no o evochino idee o sentimenti (3) in quanto costituiscono un vocabolario. «it must also possess (4) indexical and characterizing elements, (5) force-showing devices and modalities, as well as (7) logical connectives; in being thus, (6) it must admit the possibility of metalin- guistic assertions about itself».(Cfr Ivi, pp. 5 -25) Solo le prime tre condizioni sarebbero sod- disfatte dalla musica, perciò essa non può possedere un significato paragonabile a quello linguistico. 9 Per comodità in questa trattazione i due termini, insieme ad altri riguardanti l’ambito linguistico, verranno usati ugualmente, con alcune eccezioni. 10 Fubini 1973, p. 68.
Anteprima della tesi: La semiolinguistica della musica. Varie tendenze nell'interpretazione e analisi dell'evento musicale, Pagina 10

Preview dalla tesi:

La semiolinguistica della musica. Varie tendenze nell'interpretazione e analisi dell'evento musicale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Fenu
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Sassari
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Massimo Dell'Utri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 101

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi