Skip to content

Le patologie turistiche: il turismo sessuale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Le patologie turistiche: il turismo sessuale, Pagina 9
piuttosto a quello naturale, e che compie un viaggio nel cuore più che nello spazio.
Il viaggio non serve solo a vedere cose nuove, ma soprattutto a venire in contatto con l'altro al fine  
di rinnovarsi.
Non si parla più di  conoscitore  ma di  pellegrino, il cui viaggio verso Sud non può che essere un 
pellegrinaggio d'amore.
Il calore mediterraneo, opposto all'Inghilterra fredda e conservatrice, anche a livello sentimentale, 
rappresenta la luce, la liberazione dalla rigidità e dai vincoli imposti dalla madrepatria.
3.4 - La corsa " Vers le Sud"
Nel  Sud  prevalgono  i  sensi  e  l'istinto  naturale.  Mary  Shelley  scrive  ad  un'amica  rimasta  in 
Inghilterra: "Le viti pendono sotto il peso dei grappoli e gli alberi sono carichi di fichi. Vieni a 
mangiare. Ti andrebbe?" .
Il legame tra Mediterraneo e erotismo si esprime, però, in due modi: da un lato, i turisti possono 
essere attratti  dalla  maggiore libertà  sessuale;  dall'altro,  il  Sud,  pur non essendo esplicitamente 
legato all'erotismo, viene apprezzato in quanto favorisce una più elevata consapevolezza sessuale ed 
intima.
A tal proposito è ben osservare il comportamento delle donne all'estero. Infatti, nonstante il turismo 
sessuale femminile sia ritenuto un fenomeno di recente sviluppo, la letteratura mostra come in realtà 
le  sue  radici  si  possano  già  rintracciare  in  questo  secolo,  asserendo  che  erano  numerose  le 
viaggiatrici che si recavano nell'Europa meridionale a fini sessuali.
L'iniziale indipendenza e lo sviluppo del viaggio organizzato hanno favorito il loro spostamento e 
l'elemento erotico è divenuto, sempre più, un aspetto fondamentale nella loro emancipazione.
All'estero, soprattutto in Italia, potevano vivere una vita proibita a casa. Va precisato, però, che la 
maggior  parte  di  esse  non  ebbe  esperienze  sessuali  dirette,  ma  sviluppò  solo  una  più  elevata 
consapevolezza di sé, vivendo esperienze emotive dalle quali erano prevalentemente escluse.
Non mancarono naturalmetne le eccezioni: donne come la Fuller, la Digby, che ebbero relazioni un 
po' in tutt'Europa o la Eberhardt che intrattenne rapporti con Arabi e Tunisini.
L'estero permetteva, e permette tutt'oggi, alle donne di sfuggire dalla vita domestica, liberandosi dal 
ruolo di moglie e madre, per poter vivere un'esperienza diversa, fuori dalla quotidianità.
Questo  vale  però,  almeno  inizialmente,  solo  per  donne  facoltose  che  possono  beneficiare  dei 
progressi in campo medico, come ad esempio, lo sviluppo della contraccezione.
Non è, dunque, solo una pratica maschile; anche le donne si recano nei paesi esotici come i Caraibi, 
Cuba o l'arcipelago greco per vivere un'avventura o realizzare un sogno.
Oltrepassare i confini significa abbandonare i propri usi e costumi per trovarne di nuovi, e quindi 
implicitamente ampliare i propri comportamenti sessuali.
Il turismo sessuale non è una pratica solamente contemporanea John Lehman, fra le due guerre, 
cerca di giustificare i suoi rapporti sessuali ritenendoli un viaggio verso il sapere, o, ancora, vi è chi  
sostiene "mi sembra impossibile conoscerli a fondo senza un incontro sessuale".
Oggi al pari del passato il turista sessuale rifiuta l'associazione diretta sesso-destinazione turistica, 
cercando delle giustificazioni al suo operato.
10
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Le patologie turistiche: il turismo sessuale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Naciketa Tiwary
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia dei Mercati e dei Sistemi Turistici
  Relatore: Lorenzo Zirulia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 51

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

economia del turismo
economia rimini
patologie turistiche
pedofilia
prostituzione
sex tourism
sex worker
sfruttamento sessuale
turismo
turismo sessuale
viaggio sessuale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi