Skip to content

Much Ado about Nothing: il mondo rinascimentale di Messina tra conservazione e rinnovamento.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Much Ado about Nothing: il mondo rinascimentale di Messina tra conservazione e rinnovamento., Pagina 2
  
2
La vicenda   la merry war e l unione finale in seguito a schermaglie verbali 
argute e taglienti   tra Benedick e Beatrice Ł chiaramente ispirata a Il 
Cortegiano di Baldesar Castiglione del 1528, diffuso in Inghilterra grazie alla 
traduzione di Thomas Hoby del 1561: il mondo cortese rinascimentale, nel 
quale regna uno spirito di intelligente felicit , m ostra uomini coraggiosi e donne 
affascinanti e acute che trascorrono il  tempo coltivando l arte della dialettica e 
la prontezza di spirito. Su questa linea guida Shakespeare costruisce la cornice 
e l atmosfera della commedia, conferendo per  ai pe rsonaggi una 
caratterizzazione tale da spezzare i confini del courtly love e da abbracciare tutti 
gli aspetti della passione umana. Prima di questa commedia, Shakespeare 
aveva gi  dato un saggio del wit dei personaggi tramite la rivalit  tra sessi in 
The Taming of the Shrew   in cui Katherina Ł l unica a poter competere in 
sagacia con Beatrice - e in Love s Labour s Lost, in cui Berowne pu  essere 
visto come un precursore di Benedick, della sua arrogante sicurezza di sØ. Nel 
1554 appare la versione della vicenda che rielabora Matteo Bandello, nella 
Novella 222 de La Prima Parte de le Novelle: essa si rivela molto piø prossima 
al riadattamento di Shakespeare, tanto che si possono individuare non solo 
somiglianze ma persino coincidenze tra le due opere: la location della vicenda, 
Messina, i nomi di alcuni personaggi, Lionato e Piero, temi ed espedienti 
utilizzati per il dØnouement della commedia. Colpiscono altres  le divergenze, 
che rendono ancora piø interessanti le brillanti modifiche che l autore inglese 
apporta alla fonte: il ruolo di Re Piero che, nullo in Bandello, diventa 
                                                 
2
 Sir Timbreo, cavaliere al seguito del Re Piero d Aragona, si innamora di Fenicia, figlia del 
povero Lionato de Lionati di Messina. L amico Girondo si ingelosisce e manda a Timbreo un 
messaggero per indurlo a dubitare della fedelt  del la donna e per invitarlo ad avvicinarsi alla 
finestra di un ala disabitata della casa. Ivi, Timbreo distingue solo alcune parole riguardanti 
Fenicia e crede di vedere la figura di un uomo, ma ci  Ł sufficiente per essere sicuro del 
tradimento della promessa sposa. Invia allora un emissario che accusa la giovane dinanzi ai 
genitori, la ragazza perde i sensi e il padre decide di mandarla in campagna e di mantenere il 
segreto finchØ non riesca a darla in sposa sotto il falso nome di Lucilla. Girondo per , divorato 
dal rimorso, confessa il suo crimine e insieme a Timbreo si reca dai genitori di Fenicia per 
ottenerne il perdono: questo viene concesso solo a patto che Timbreo sposi la straniera Lucilla 
e Girondo la sorella, Belfiore. Alla fine Timbreo riconosce nella nuova sposa il suo amore 
calunniato e la novella si chiude con un doppio matrimonio e i festeggiamenti di rito.  
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Much Ado about Nothing: il mondo rinascimentale di Messina tra conservazione e rinnovamento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Messina
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Franca Rossi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

beatrice
benedick
branagh
cinematografico
commedia teatrale
dogberry
fool
letteratura inglese
messina
rinascimento
shakespeare
shakespeariane
shakespeariano
teatrale
teatro

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi