Skip to content

Pension Plans: a focus on Defined Benefit Pension Schemes

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Pension Plans: a focus on Defined Benefit Pension Schemes, Pagina 10
2.2 Defined Benefit Plans 14
funding cost. If a pension fund achieves poor investment returns, as result of wrong portfolio
choices, to avoid the closing down it will have to increase the contributions level or/and
change the investment strategy to bring back the correct actual capital adequacy. This
seems to be particularly true when Solvency II comes into force otherwise it will trigger
autorithies' measures. In the opposite instance, if the fund is in surplus it would decrease or
suspend the contributions level or increase the benefits to maximise members wealth. For
DB plans the uncertainty turns out to be the contribution level to guarantee the prearranged
benefits.
A distinction must be done between funded DB plan and unfunded DB plan.
In a funded plan, the contributions are invested in a fund in order to reach the level
of defined benefits through expected returns on investments. In an unfunded plan (PAYG
schemes), the assets are not invested in any fund and benefits are paid by the employer
(typically the state) raising money needed from active employees' contribution.
There are different kind of DB depending on the allowing of new members or on the
payment of benefits: _Open schemes, as the name suggests they continue to accept new
members and the benefits of existing members continue to accrue;_Closed schemes (by now
the majority of the schemes) do not admit new members but existing members continue
to accrue benefits;_Frozen (or paid-up) schemes do not admit new members and benefits
do not accrue; the benefits of existing members for earlier service, however, continue to
be guaranteed by the scheme;_schemes that are winding up are in the process of settling
benefits in order to close the scheme permanently. These are schemes in the final stages
of closing down completely;_there are also schemes that are sectionalised, that is, some
sections of the scheme have different status types. For instance these schemes could have a
closed DB section and an open DC section.
The main features of DB schemes are:
• knowledge of the future retirement benefits, based on likely proportion of final
salary;
• uncertainty of contribution needed to reach benefit. It depends on investment
returns, the higher they are, the lower the annual contribution will be and vice
versa;
• the level of benefit promised affects the contribution,
• they are more suitable to employees who stay until retirement and especially for
those who gain above average salary growth. Those who leave before retirement
can receive lower benefits,
• their contributions are larger than the DC schemes,
• financial risk is on the employers shoulder,
• the employees' risk arises from the employer's insolvency.
In DB schemes, employees accrue pension entitlements as a percentage of final salary every
year. The liability of the pension lies on the employers' shoulder and take the risk of
investment, while trustees decide investment strategy. They are exposed to the risk of
increasing costs of the schemes, since they have to ensure the funding of liabilities. This
could create troubles for the employer solvency (one of the main issue of Solvency II with
a strong increase in margin therefore of total cost). The contributions are based on the
present value of the defined benefits expected to accrue from future servicet. Normally the
pension is calculated to let an employee reach two third of his final salary when he retires
(if he has 40 years of service), according to the 2.2.1 :
(2.2.1) (service/60)× last wage.
Service means the number of years worked for the employer. Last wage is the final
salary or an average of the last 5-10 years salary (DB schemes are also called Final Salary
Schemes).

Preview dalla tesi:

Pension Plans: a focus on Defined Benefit Pension Schemes

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Matteo Abeni
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Brescia
  Facoltà: Economia
  Corso: Finanza
  Relatore: Francesco Menoncin
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 72

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

abi
benefit
contribution
defined
modello
pension
pensione
schemes
solvency ii
performance
fund
english
system
behavior
maturity
stochastic
england
current
differences
forecasts

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi