Skip to content

Pio IX , dall'elezione alla Repubblica Romana

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Pio IX , dall'elezione alla Repubblica Romana, Pagina 4
1.1 La situazione della Chiesa alla morte di Gregorio XVI
Quando nel 1845 il pontificato di Gregorio XVI (1765-1846)
1
 stava per concludersi, vari 
problemi politici, pastorali, irrisolti da tempo, attendevano con urgenza una soluzione. Forti erano le 
critiche rivolte, in particolare, all’amministrazione gregoriana a causa delle sue deficienze e della 
sua  corruzione. Tuttavia, in tutti gli strati sociali della popolazione si riponevano speranze nel 
pontificato romano, come elemento in grado di risanare la situazione generale. 
Il suo papato sul piano temporale, ha avuto un giudizio negativo dalla storiografia tradizionale 
in genere; si potrebbe discutere se i difetti fossero del sistema o nel sistema ma, con sfumature più o 
meno pesanti, il dato che restava indiscusso era l’avversione del popolo romano al governo 
pontificio, cominciato immediatamente dopo l’elezione di papa Gregorio
2
. 
La grave crisi che minava il potere temporale, minacciando di esplodere da un momento 
all’altro, si evince dalla preoccupazione che spinse lo stesso Gregorio XVI, lungo tutto il corso della 
sua carica, a garantire la sicurezza e la rapidità della successione con una serie di disposizioni di 
emergenza, del tutto eccezionali nella storia del pontificato
3
. 
Il malcontento nei confronti dell’amministrazione papale, venne denunciato in quegli anni tra 
gli altri, anche da Luigi Carlo Farini
4
 che nell’opera Lo stato romano, dall’anno 1815 al 1850
5
, 
rilevò una situazione in cui, sul fronte militare le truppe italiane erano poche e mal disciplinate; per 
quanto riguarda la situazione economica, le tasse che gravavano sui cittadini erano molto pesanti, 
soprattutto quelle che vigevano nelle regioni delle Marche e dell’Umbria, relative al  macinato. Il 
debito pubblico era molto alto e  il deficit annuo era di almeno mezzo milione. A livello legislativo 
mancavano i codici, i cittadini erano disuguali di fronte alla legge: le immunità e i privilegi erano 
molti perché l’amministrazione della giustizia era lenta e dispendiosa. L’istruzione e l’educazione 
1
 Gregorio XVI, Bartolomeo Alberto (in religione Mauro) Cappellari, nacque a Belluno il 18 settembre 1765 e morì a 
Roma il 1° giugno 1846. È stato il 254° vescovo di Roma e papa della chiesa cattolica dal 1831, fino alla morte. 
2
 G. MARTINA,  Pio IX (1846-1850), cit., p. 50.
3
 Il papa infatti quattro volte, dal 1831 al 1844, intervenne per statuire le modalità della successione al soglio di 
Pietro. Già ad un mese dalla sua elezione, il 1 marzo 1831, emanò la bolla Auctas undequaque nell’ipotesi che il 
pontefice fosse costretto a lasciare Roma e morisse fuori dalla città; un anno dopo la Temporum quae nacti sumus, 
estendeva le norme nel caso in cui il papa morisse in città; il 26 ottobre 1837 la Teterrimis prevedeva una procedura 
nuova nell’elezione del nuovo papa; in ultimo, il 1 novembre 1844 la Ad supremam riordinava tutte le disposizioni, 
sempre nel caso di una situazione estrema.
4
 Luigi Carlo Farini è stato un politico italiano che nacque a Russi, nel 1812 e morì a Quarto nel 1866. Dopo aver 
preso parte ai moti del 1831 a Bologna, conseguì la laurea in medicina ma, a causa delle sue idee liberali fu costretto 
all’esilio prima in Toscana, poi a Lucca ed infine a Parigi. Con l’avvento di Pio IX e l’amnistia del 1846, il Farini 
tornò in patria. Abbandonata Roma alla proclamazione della repubblica, si ritirò in Toscana, poi a Torino dove stampò 
appunto, la storia de Lo Stato romano dall’anno 1815 al 1850, tradotta in inglese da W. Gladstone.
5
 L. C. FARINI, Lo stato romano dall’anno 1815 al 1850, Felice Le Monnier, Firenze, 1850, pp. 147-149. 
5

Preview dalla tesi:

Pio IX , dall'elezione alla Repubblica Romana

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Martina Franchi
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Teramo
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Fabio Di Giannatale
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 66

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pio ix
repubblica romana
allocuzione

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi