Skip to content

Previsione della durata a fatica su provino SAE utilizzando un approccio combinato di fatica oligociclica e meccanica della frattura

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Previsione della durata a fatica su provino SAE utilizzando un approccio combinato di fatica oligociclica e meccanica della frattura, Pagina 9
Page  9 
1.3. Crack Initiation 
 
1.3.1. Fundamentals  
 
Basically , the problem of crack initiation in a ductile metallic material that is 
assumed not to have any internal flaws, is related to the presence of a free surface; here the 
structure of the metal (grains, or deeper crystals) is subject to a stronger effect from the 
external loads (where load is intended in a general meaning). The differences in the working 
environment between the internal and surface material can be pointed out in the following list 
[6]: 
 
(i) If during a fatigue test a thin layer of metal is removed from the test section 
surface stopping the test each some percent of the expected total life, this 
later may be exceeded many times. Hence something that causes the crack 
initiation was removed from the surface; for this it is understandable that 
what occurs on the surface before and during the test is related with the 
specimen life. 
 
(ii) A surface grain is not wholly surrounded by others grains that can support it; 
hence it is easier for it to deform plastically. 
 
The metallographic analysis of the surface of a component (or specimen) that 
undertakes a cyclic stressing test shows bands of slip that became wider and more dense as 
the test proceeds, although there are areas between the bands where no slips are present. 
This observation was made by Ewing and Humphrey in 1903, testing specimens of Swedish 
steel [6]. Fatigue cracks formed eventually in the broadened bands, but it was not possible 
to define precisely when this happened. Numerous slip bands were found to contain cracks 
at the end of a test, especially when a specimen had a long life. Successive analyses by other 
workers, confirmed the sequence of events described by Ewind and Humphrey; for 
example, some fifty years later, Thompson, Wadsworth, and Louat found that 
electropolishing the specimen surface and removing the roughness associated with a slip 
band, most of them became invisible, while a few became accentuated and were termed 
persistent slip bands; fatigue cracks grew eventually from these bands. During the last 
hundred years a lot of experimentation has been carried out, thanks also to improved 
techniques of metallurgical analysis. Actually the latest theories fall into two categories: those 
based on repeated slip that lead to some form of damage along a preferred slip plane and 
hence to a crack and those based on the repeated work-hardening of a soft element, i.e. a 
grain, surrounded by an elastic matrix, i.e. other grains having different elastic limits and 
strain-hardening characteristic; the work-hardened grain either reaches a stable state than 
does not lead to fracture, or continues its hardening process until it reaches its fracture 
stress. Other theories similar to the latter are based on a critical amount of plastic strain 
accumulated during the cycling. A brief review of the first theory, which is the widest spread 
and used especially for ductile material, follows now. 
 
 

Preview dalla tesi:

Previsione della durata a fatica su provino SAE utilizzando un approccio combinato di fatica oligociclica e meccanica della frattura

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Massimo Acciarini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1993-94
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Meccanica
  Relatore: P.davoli, Derekgillibrand
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 224

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

meccanica della frattura
verifica a fatica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi