Skip to content

Prime indagini sugli effetti della selvicoltura d'albero sulle dinamiche di crescita e di competizione delle specie sporadiche tutelate dall'ordinamento forestale toscano

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Prime indagini sugli effetti della selvicoltura d'albero sulle dinamiche di crescita e di competizione delle specie sporadiche tutelate dall'ordinamento forestale toscano, Pagina 9
8 
 Quadro di sintesi del progetto LIFE+ PProSpoT 
Il Progetto LIFE+ PProSpoT (LIFE 09 ENV/IT/000087) si propone l’obiettivo generale di rendere 
applicabile un nuovo approccio selvicolturale e gestionale in grado di garantire un maggior livello di 
biodiversità forestale grazie a un incremento significativo della specie sporadiche, che in alcuni casi 
possono contribuire anche ad un innalzamento del valore economico dei boschi stessi, fornendo 
legname di pregio. 
In funzione del raggiungimento dell’obiettivo generale,gli obiettivi specifici del progetto PProSpoT 
sono: 
 
• fornire modelli selvicolturali e gestionali sostenibili sia sul piano ambientale che su quello 
economico e sociale, a scala aziendale, locale ed europea; 
• incrementare la consapevolezza sul problema e sulle tecniche gestionali e selvicolturali applicabili 
agli operatori di settore e ai vari portatori di interesse; 
• fornire indicatori tecnici che consentano una semplice verifica della corretta esecuzione delle 
pratiche selvicolturali e che possano favorire un processo di aggiornamento della normativa forestale 
vigente. 
 
Principali Azioni 
Azione 1: Definizione di aree idonee per la tutela e la valorizzazione delle specie sporadiche 
all’interno die territori individuati dal progetto. 
Azione 2: seminari per presentare il progetto e prendere contatto con gli stakeholder e produzione 
di una relazione interna sul mercato locale del legname derivante da specie sporadiche. 
Azione 3: rapporto sull’efficacia delle norme regionali a tutela della biodiversità delle foreste. 
Azione 4: realizzazione di 2 piani di assestamento sperimentali, per complessivi 800 ha, che tengano 
conto della presenza di specie arboree sporadiche. 
Azione 5: realizzazione di interventi colturali dimostrativi, per complessivi 80 ha, in foreste con 
piante di specie sporadiche in differenti fasi di sviluppo. 
Azione 6: Relazione interna sul monitoraggio degli interventi selvicolturali e report sugli indicatori 
per il controllo della correttezza degli interventi selvicolturali. 
Azione 7: relazione sulle opportunità economiche connesse alla tutela e al miglioramento delle 
specie arboree sporadiche. 
Azione 8: proposta per la modifica della governance e del Regolamento Forestale della Toscana 
orientata a una miglior tutela e valorizzazione delle specie arboree sporadiche. 
 
Altre azioni: realizzazione sito internet, seminari di presentazione, seminari formativi, 
predisposizione di martelloscopi per attività di simulazione selvicolturale, bollettini informativi da 
diffondere a scala nazionale, articoli da pubblicare sia a scala nazionale che internazionale tramite la 
rete di riviste forestali EUFORMAG (European Forestry Magazines Network www.euformag.ue ), 
manuale sulle opportunità economiche, manuale sulle tecniche colturali calato sulle due realtà 
territoriali coinvolte nel Progetto, videoclip per il riconoscimento delle specie arboree sporadiche e 
per l’attuazione degli interventi colturali che verranno inserite in un DVD, pannelli informativi, 
escursioni tecniche nelle aree oggetto di interventi di SdA e convegno conclusivo. 
 
Partner di progetto 
Comunità Montana delle Colline Metallifere (capofila) 
Comunità Montana dell’Appennino Pistoiese 
Regione Toscana 
CRA-SEL 
DREaM Italia 
Compagnia delle Foreste
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Informazioni tesi

  Autore: Dalila Sansone
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Scienze e tecnologie per la gestione forestale e ambientale
Anno: 2013
Docente/Relatore: Bartolomeno Schirone
Correlatore: Francescopelleri
Istituito da: Università degli Studi della Tuscia
Dipartimento: Tecnologie, ingegneria e scienze dell'ambiente
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 235

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

biodiversità
specie sporadiche
sporadic tree species
selvicotura d'albero
tree oriented silviculture
biodiversity
gestione forestale sostenibile
sustainable management system
ordinamento forestale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi