Skip to content

Progettazione e Realizzazione CMS Con Metodologia WEBML

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Progettazione e Realizzazione CMS Con Metodologia WEBML, Pagina 4
 5
L’obiettivo del modello dell’ipertesto è specificare l’organizzazione dell’interfaccia 
dell’applicazione Web, rendendola semplice ed efficace [2]. WebML fornisce le primitive 
per la modellizzazione dell’ipertesto, prendendo in prestito dal modello E-R, il concetto di 
utilizzare espressioni semplici supportate da una notazione grafica intuitiva.  
Gli ingredienti di WebML sono le Units, entità atomiche di contenuti pubblicabili. Le 
Units possono estrarre dati dallo schema dei dati, mostrare i dati presenti nella base di dati, 
e aggiornare la base dati. Le cinque Units base sono: 
 
1) Data Units: mostra informazioni relative ad un singolo oggetto. 
2) Multidata Units: mostra le informazioni relative ad un insieme di oggetti. 
3) Index Units: Mostra un insieme di indicizzato di oggetti. 
4) Scroller Units: Fornisce le primitive di accesso ad una lista ordinata di oggetti. 
5) Entry Units: Costituisce l’interfaccia di input dei dati. 
 
La combinazione delle cinque Units base, permette la costruzione di sofisticate pagine 
Web. La struttura ipertestuale si ottiene poi considerando gli altri ingredienti messi a 
disposizione da WebML, link, aree, site view, pagine e sottopagine. 
Tutti i concetti espressi sono parametrizzabili, ed hanno una notazione grafica, ogni Units 
è identificabile da una specifica icona, che ne permette un facile “assemblaggio” e 
personalizzazione [3]. 
 L’estensione del modello ipertestuale, si ottiene introducendo le Operation Units ed il 
concetto di Link condizionale. Quest’ultimo, rappresenta la possibilità di intraprendere 
“strade” diverse a seconda del risultato di un operazione. Le Operation Units, forniscono 
invece le primitive di aggiornamento, creazione, e cancellazione di oggetti, ed operano 
senza intaccare la struttura dati già definita. 
Le più importanti Operation Units, e Link condizionali sono: 
 
1) Create Units: Permette di aggiungere nuove istanze ad un entità. 
2) Delete Units: Per cancellare delle istanze. 
3) Modify Units: Utile per modificare attributi di un istanza. 
4) Relationship Creation Units: Instaura una nuova relazione tra oggetti di 
differenti entità. 
5) Relationship Deletion Units: Rimuove una relazione tra oggetti di differenti 
entità. 
6) OK-Link: Link eseguito a fronte di un operazione riuscita. 
7) KO-Link: Link eseguito a fronte di un operazione non riuscita. 
 
WebML non specifica i dettagli realizzativi delle singole Units; ogni Units è una “black 
box”, sono noti solo i parametri di ingresso necessari, e i risultati attesi. Questo fatto 
costituisce la vera forza di WebML, che non solo fornisce una metodologia di sviluppo, ma 
astraendosi dai dettagli funzionali, permette di costruire un network di oggetti (units) 
interconnessi da Link, che trasportano le informazioni da una Units ad un'altra, 
concorrendo alla progettazione di pagine Web, suddivisibili in aree e site view. 
  
L’ambiente di sviluppo utilizzato, WebRatio (http://www.WebRatio.com/), è un tool 
CASE che permette di realizzare per via grafica “l’assemblaggio” di pagine ipertestuali 
utilizzando le caratteristiche tipiche di WebML, inoltre, in fase di implementazione ne 
permette la traduzione automatica in server-side script, table mapping e template. 
WebRatio è un tool molto potente in grado di guidare il progettista in tutte le sue fasi del 
processo di realizzazione del sito Web. Quindi, progettazione visuale, generazione del 
codice completo per architetture Java2EE (Java 2 Enterprise Edition) e fonti dati SQL [9] 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Progettazione e Realizzazione CMS Con Metodologia WEBML

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Trovato
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria dell'informazione
  Relatore: Marco Brabilla
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 74

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ceri
cms
content management system
css
e-r
fraternali
ingegneria del software
metamodelli
model driven progrimming
modelli entita relazione
modello a spirale
object oriented
progettazione software
software
tool case
uml web
wcm
web content management)
webml
webratio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi