Skip to content

Raccontatemi la vostra storia. Memorie della propaganda fascista in un centro agricolo del Ravennate

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Raccontatemi la vostra storia. Memorie della propaganda fascista in un centro agricolo del Ravennate, Pagina 6
5 
pubblicità turistica si chiamava ENIT e avevano fatto questo opusco lo   “La  
terra   del   Duce”,   che   v eniva   dato   in   o m aggi o   ai   visit atori   di   Pre dap pio
9
»; 
«venivano certi determinati pellegri n aggi   c he   non   c’era   la   capienza   per   le  
m ac chine,   anche   se   all ora   c’erano   poche   m ac chine,   arri vavano   f ino   a   Fi u-
mana
10
;;   c’era   l’uff icio   stampa e propaganda a Predappio, e facevano un li-
bretto   che   si   chia m av a   “Ricordo   di   Predap pio ”,   era   un   m is to   di   f oto   con   d i-
dascalie ,   poi   c’era   un a   parte   propagan distica : “credere,   obbedi re,   co m b att e-
re”   eccetera   eccetera,   p oi   c’era   un   po’   di   pr opaganda
11
, non so, benzina Api, 
ed era venduto, mi pare, a 5 Lire; ora, ho imparato dopo la fine della guerra 
che è successo questo episodio, a un certo punto quando Muti divenne se-
gretario del F asci o   vide   questo   opuscol o   e   vi de   che   c’era   questa   prop aganda 
e che ci facevan dei quattrini, mandò a chiamare il segretario e gli disse: 
“entro   do m ani   q uesto   o puscolo   deve   sp arire”   e   l’interruppe   tutt o   in   un a   vo l-
ta
12
».  
U n’altra   pa rticolarità di Predappio era la presenza degli Stabilimenti 
Aeronautici Caproni
13
 che spostavano la maggior parte della manodopera 
dal settore agricolo a quello industriale; «qui se si lamentano dicono una 
fesseria, perchè qui la gente lavorava tutta, anzi, chi non lavorava alla Ca-
                                                 
9
 Me n g h i   Gi u s ep p e   ( 1 9 2 7 ) .   L ’ i n ter v i s tato   m i   h a   m o s tr ato   l’ o p u s co lo   in   q u esti o n e,   u n o   d ei   ta n-
ti cimeli che Menghi ha recuperato dopo la guerra, andando per mercatini. 
10
 Fiumana è un paesino sulla strada da Forlì a Predappio a una decina di chilometri da 
q u est ’ ultimo. 
11
 P r o p ag an d a   in   q u e s to   ca s o   s i g n i f ica   P u b b licità.   All’ ep o ca   q u esta   p ar o la   n o n   av e v a   a n co r a  
acquisito i significati politici che ha oggi. 
12
 Boattini Leo (1923). 
13
 «Fu l'unico impianto industriale sorto a Predappio in epoca fascista. La parte bassa dell'inte-
ro complesso, i cui lavori iniziarono nel 1933, venne edificata inglobando due edifici gemelli ap-
partenenti alla Società Zolfi. Terminata nel 1935 iniziò la propria attività con la costruzione degli 
aerei trimotori Savoia Marchetti S.M. 81 Pipistrello. A partire dal 1937 ospitò la produzione in e-
sclusiva, per un totale di 150 esemplari, dell'aereo Caproni Ca. 164, biplano da addestramento. Nel 
1940 lo stabilimento venne ampliato per far fronte all'attività di costruzione di aerei da guerra, sti-
molata dall'ingresso dell'Italia nella seconda guerra mondiale. Con l'occupazione nazista buona 
parte dei macchinari fu trasferita al nord e la produzione interrotta. Nel dopoguerra lo stabilimento 
fu adibito ad altre attività, fra cui incubatoio scientifico legato all'avicoltura e industria di arreda-
menti per navi. Sulla destra ci sono i locali che ospitavano un tempo le officine; sulla sinistra, nelle 
viscere della collina, un sistema di tunnel sotterranei, fungeva da deposito e da difesa. Al loro in-
terno sono state impiantate, tra le prime in Italia, coltivazioni di funghi champignons. Oggi, per il 
complesso, si valutano progetti di allestimento di un museo aeronautico»; www.altraromagna.net 
(settembre 2006).
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Raccontatemi la vostra storia. Memorie della propaganda fascista in un centro agricolo del Ravennate

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Deborah Ugolini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Comunicazione Istituzionale e d'Impresa
  Relatore: Silvio Lanaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 562

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi