Skip to content

Riqualificazione sostenibile e partecipata delle periferie: nuove proposte processuali e progettuali nelle teorie di C. Alexander ed applicazione al caso studio Quartaccio, Roma

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Riqualificazione sostenibile e partecipata delle periferie: nuove proposte processuali e progettuali nelle teorie di C. Alexander ed applicazione al caso studio Quartaccio, Roma, Pagina 1
 1 
Introduzione ed intenti 
 
 
TEMA DELLA RICERCA 
La presente ricerca è incentrata sull’analisi, l’interpretazione e la sperimentazione 
applicata dei più recenti studi dell’architetto matematico Christopher Alexander, a partire 
dal famoso “A Pattern Language”
1
 attraverso l’evoluzione della sua ricerca, per arrivare al 
recente “The Nature of Order”
2
 con la teoria dei centri, delle quindici proprietà e 
dell’unfolding, ed infine all’ultimo “Building and Renewing Neighborhoods”, ricerca 
consultabile unicamente online
3
. 
Vengono approfondite in particolare le nuove metodologie processuali proposte 
dall’autore, a riguardo del tema della nuova edificazione e riqualificazione di quartieri 
“vitali”, metodologie basate su una gestione multisettoriale dell’intero processo di 
ideazione – progettazione – costruzione - manutenzione. L’approfondimento teorico è 
proceduto di pari passo all’applicazione di tali metodologie, in una forma rivista e 
specificata, ad un processo realmente in atto in una periferia romana
4
. 
Per quanto attiene più espressamente la progettazione si sperimenta una riformulazione 
personale del metodo alexanderiano dell’unfolding (basato su sequenze cicliche ed 
incrementali di miglioramento dell’esistente e sull’individuazione di centri e pattern locali), 
riproposto ideando una procedura progettuale specifica, utilizzabile anche e soprattutto 
nei processi ove sia prevista la partecipazione degli abitanti.  
Tutta l’esperienza si relaziona ad un approccio basato molto più sul controllo dell’intero 
processo, spesso partecipativo, che non sui contenuti particolari del progetto in sé, 
attribuendo quindi un necessario carattere dinamico, ciclico e multidisciplinare alle 
trasformazioni che governano oggi i sistemi urbani. 
 
 
 
MOTIVAZIONI  
La scelta degli argomenti specifici approfonditi nella ricerca è motivata da una serie di 
studi e considerazioni in merito alla riconosciuta importanza che oggi rivestono alcune 
tematiche al centro delle discussioni generali, da cui derivano le recenti linee guida per le 
pianificazioni e le progettazioni sostenibili. Si tratta di argomentazioni vastissime, che è 
impossibile approfondire in questa sede, dove vengono citate solo per comprendere 
quale sia il campo d’azione
5
. 
Innanzitutto l’odierna necessità di riqualificare piuttosto che costruire ex novo (o al più di 
“densificare” i quartieri già esistenti), onde evitare l’ulteriore consumo di territorio e 
limitare, se non ridurre, il fenomeno dello sprawl urbano, che ha ingigantito le città-
metropoli contemporanee fino a renderle ingovernabili, come anche per moderare il 
consumo di materiali ed energia. 
Il passo successivo risiede nell’esigenza di risolvere i numerosi problemi dei quartieri 
periferici nati dallo zoning e dall’abusivismo invasivo, quartieri oggi marginali o addirittura 
                                                     
1
 C. Alexander, “A pattern language: towns, buildings, construction”,  New York, Oxford university press, 1977. 
2
 C. Alexander, “The nature of order: an essay on the art of building and the nature of the universe”, Berkeley, 
Center for Environmental Structure, 2004. 
3
 Indirizzo: www.livingneighborhoods.org, Center For Environmental Structure established 1967. 
4
 E’ stata infatti seguita personalmente la vicenda del quartiere Quartaccio, iniziata con la proposta 
partecipata di un Contratto di Quartiere, proseguita con ulteriori incontri di partecipazione per la definizione 
di alcuni progetti specifici, di cui si parlerà approfonditamente in seguito. 
5
 Si rimanda alle indicazioni bibliografiche. 

Informazioni tesi

  Autore: Milena De Matteis
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Progetto Urbano Sostenibile
Anno: 2007
Docente/Relatore: Alessandro Giangrande
Istituito da: Università degli Studi Roma Tre
Dipartimento: Dipartimento di Progettazione e Studio dell'Archit
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 209

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

a pattern language
architettura sostenibile
christopher alexander
comune di roma
contratto di quartiere
gestione manutenzione locale
metodologia sperimentale
morfogenesi
partecipazione
periferie
procedure partecipative
processo incrementale
quartaccio
recupero urbano
riqualificazione
sequenze progettuali costruttive
sostenibilità
spazi aperti
sperimentazione procedurale
the nature of order
unfolding

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi