Skip to content

SideBike, componente accessorio motociclistico: nuovo sidecar monoposto ad inclinazione variabile in parallelo con la moto

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: SideBike, componente accessorio motociclistico: nuovo sidecar monoposto ad inclinazione variabile in parallelo con la moto, Pagina 9
16 
 
sperimentazioni nelle competizioni arrivano ormai, in modo sempre più massiccio, 
innovazioni tecnologiche che in futuro cambieranno radicalmente il nostro rapporto 
con il mezzo di trasporto. 
 
Nonostante questo il mercato rimane comunque aperto, ogni regione si è ritagliata 
una determinata tipologia di clientela, permettendo anche a piccole realtà italiane 
non solo di non chiudere, ma persino di accrescere il proprio prestigio e le vendite, 
dimostrando la grande vitalità di questo mezzo di trasporto. 
 
 
2.2 → Breve storia della Moto Guzzi 
 
Gli inizi risalgono ai tempi del Primo conflitto Mondiale, quando Giorgio Parodi e 
Carlo Guzzi prestano servizio nella Regia Aeronautica Italiana. Appassionati di 
motori e meccanica, i due passano molto tempo in compagnia dell’ufficiale 
Giovanni Ravelli, uno dei più promettenti piloti del panorama motociclistico 
nazionale anteguerra. Sarà proprio da queste amicizie e dalla formazione pratica e 
tecnica durante il servizio di leva nella giovane aviazione che scaturirà l’idea di un 
progetto di motocicletta rivoluzionaria più che per le soluzioni, comunque 
intelligenti adattamenti e miglioramenti, per la grande affidabilità in grado 
d’assicurare percorrenze sino ad allora sconosciute.  
Ruoli subito definiti: Guzzi parte tecnica, Parodi amministrazione, mentre Ravelli 
spetterà il compito di collaudare le nuove moto in gara per convincere i potenziali 
clienti. Sfortunatamente proprio quest’ultimo perderà la vita in un volo 
d’addestramento poche settimane dopo la firma dell’armistizio. In sua memoria il 
marchio verrà sovrastato da un’aquila ad ali spiegate per il passato da aviatore. 
Ricevuto un finanziamento iniziale da parte del padre di Parodi, noto armatore 
genovese, la società viene fondata nel Gennaio del 1919.  
Partono subito i lavori per il primo prototipo che viene realizzato nello stesso anno, 
nell'officina di Mandello del Lario, con l'aiuto del fabbro Giorgio Ripamonti; 
denominata G.P. (Guzzi-Parodi), è una monocilindrica da 500 cm³, con 
distribuzione ad asse a camme in testa a quattro valvole. La potenza erogata è di 12 
CV, la velocità massima di 100Km/h. 
La fabbrica vera e propria venne costituita il 15 Marzo 1921, capitale fissato 
500.000 lire per una durata di 10 anni.
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

SideBike, componente accessorio motociclistico: nuovo sidecar monoposto ad inclinazione variabile in parallelo con la moto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Claudio Proietto
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Design e Arti
  Corso: Disegno industriale
  Relatore: Mario Bisson
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 148

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

accessorio
design
dinamico
flessibile
leggero
modulare
monoposto
moto
moto guzzi
motocicletta
motociclo
passeggero
seduta
sidebike
sidecar
veicolo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi