Skip to content

The Queen of Pop vs The Boss: analisi delle performance dal vivo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: The Queen of Pop vs The Boss: analisi delle performance dal vivo, Pagina 7
2. Performer 
Il modello della performance musicale alla metà del XX secolo era quello 
confidenziale, il cantante è un intrattenitore e la musica torna ad essere un sottofondo (la 
si ascolta mentre si cena, si beve, ecc). Questo modello cambia totalmente negli anni 
Cinquanta con l’avvento del rock’n’roll e con l’ascesa al successo di Elvis Presley: il 
sua corpo diventò carta bianca sulla quale si potè delineare un personaggio, capace di 
attrarre a sØ grandi pubblici. 
Il bisogno di performance dell’uomo scaturisce da questo scenario come una necessità 
antropologica: Victor Turner parlava di Homo performans, una specie che fatalmente 
finisce col mettere in scena, in una spirale di autoriflessività, testimoniando che il 
bisogno profondo agito da ogni performance è sempre l’autorappresentazione, la messa 
12
in scena di se stessi. Le pop stars non vendono solo musica ma anche il loro 
narcisismo, il loro stile edonistico e la celebrazione del sex appeal, attraverso una 
combinazione di elementi visuali e musicali. La performance diventa un fenomeno 
mitico-rituale, dove una parte del potere delle pop stars consisterebbe nella loro capacità 
di evocare, con il loro aspetto, immagini primordiali. Sono una sorta di pubblici stregoni 
sia nell’immagine in costume che nella loro esibizione, che permettono al pubblico di 
partecipare ad un rito, creando celebrità che sono l’equivalente romantico degli eroi del 
mito antico e dei racconti popolari. Con loro la vita può essere affascinante e magica, 
perchØ sono i moderni eroi e le divinità che potrebbero guidare tutti in un regno di 
energia e gioia. Molti artisti si travestono con costumi iconici, i quali divengono mezzi 
per mascherare la personalità quotidiana, facendo emergere il proprio “io” nascosto e 
privo di inibizioni e deresponsabilizzare il suo comportamento. Chi agisce è un altro: la 
pop star si traveste per il palcoscenico, dove può apparire onnipresente e dove deve 
mostrare solo il suo lato vincente. Il suo look deve far trasparire una personalità sicura 
di sØ, pena la fine del suo successo. Non necessariamente deve sempre essere così, 
infatti l’artista pop non deve per forza recitare una parte, ma, trovandosi su un palco e 
realizzare una performance, mettendo in atto quella convenzione artistica chiamata 
canzone, di certo ricopre un ruolo. 
Il divo è un capo carismatico e il suo fascino risiede nel poter fare quello che l’uomo 
13
comune non può fare; è come se fosse un alter ego della società. 
To perform significa produrre qualcosa, portare a compimento qualcosa, o eseguire un 
dramma, un ordine o un progetto. E secondo Victor Turner nel corso dell’ esecuzione si 
può generare qualcosa di nuovo. La performance trasforma se stessa. Le regole possono 
incorniciarla, ma il flusso dell’azione e dell’interazione entro questa cornice può portare 
12
 Enrica Tedeschi, Vita da fan, Roma, Meltemi, 2003, p. 28. 
13
 Chiara Santoianni, Popular music e comunicazione di massa. Tutto quello che avreste voluto sapere 
sulla musica “dei giovani”, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1992, pp. 116-117. 
10 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

The Queen of Pop vs The Boss: analisi delle performance dal vivo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Evita Franchin
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale
  Relatore: Carmelo Alberti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 128

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

concerti
concerti dal vivo
concerto dal vivo

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi