Skip to content

Viaggio attraverso la traduzione e sottotitolazione di quattro cortometraggi tra inglese, spagnolo e italiano

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Viaggio attraverso la traduzione e sottotitolazione di quattro cortometraggi tra inglese, spagnolo e italiano, Pagina 10
17 
 
ogni traduzione, in qualche modo, sminuisca l’originale perché nasce dall’unione 
dell’espressione nel testo di partenza con il pensiero del traduttore: una buona traduzione 
può solo approssimarsi all’opera originale e rimanere autonoma essa stessa.
20
 Croce postula 
una possibilità di traduzione differente rispetto ai vari generi, ritenendo che tradurre un testo 
settoriale – di tipo scientifico, ad esempio – sia più semplice perché la terminologia è univoca, 
laddove risulta impossibile tradurre la poesia. Del resto, tantissimi autori in epoche diverse, 
da Dante a Jakobson, l’hanno ritenuta intraducibile. Al tempo stesso il concetto di traduzione 
abbraccia qualunque tipo di trasferimento testuale, comprese le illustrazioni nei libri, i testi 
teatrali e la traduzione pittorica di poesie. Si discute anche sul compito del traduttore, il quale 
deve saper cogliere l’essenza dell’opera originale, instaurando un rapporto di necessità tra 
prototesto e metatesto, poiché il primo è la sorgente da cui deriva la traduzione, la quale 
mantiene in vita lo stesso spirito dell’opera.
21
 La traduzione non deve essere soltanto una 
copia, ma deve riuscire a farsi invisibile, trasparente, non deve coprire l’opera originale, poiché 
il traduttore dev’essere in grado cogliere l’essenza del testo di partenza e riporla nelle proprie 
parole. Poiché, al contrario, non vi può essere una totale coincidenza tra le lingue, nel 
momento in cui riflettiamo sul fatto che la lingua dell’autore del testo di partenza sia primaria 
e intuitiva, mentre quella del traduttore è derivata, ci rendiamo conto che il suo compito è 
quello di liberare la lingua dalle costrizioni superficiali di un’altra. 
 Negli anni Cinquanta e Sessanta, grazie alla comparsa dei computer e dei primi 
traduttori automatici, si apre un nuovo capitolo nella “scienza della traduzione” basata sulla 
grammatica generativo-trasformazionale e sul modello di struttura profonda e superficiale di 
Noam Chomsky che conferì credibilità alla scienza della traduzione di Eugene Nida, fondata 
sulla traduzione della Bibbia.
22
 Quest’ultimo ritiene che il testo tradotto debba produrre nel 
lettore del testo di arrivo una reazione che sia simile a quella prodotta nei fruitori originari e, 
qualora questo non avvenga, occorra modificare il testo.
23
 In questi anni si capisce che la 
traduzione è comunicazione interlinguistica, dato che il linguaggio è fatto di segni, oggetto di 
studio della semiotica che diviene fondamentale per la teoria della traduzione, in particolare 
la sociosemantica che si occupa della lingua come codice (chiamata parole da Saussure e 
competence da Chomsky) e della lingua nel suo contesto (chiamata langue da Saussure e 
performance da Chomsky). Anche la linguistica viene applicata allo studio della traduzione, in 
particolare da Vinay e Darbelnet che codificano sette tecniche traduttologiche: equivalenza, 
adattamento, calco, traduzione letterale, trasposizione, modulazione, traslitterazione, che si 
vedranno dettagliatamente nel corso di questo lavoro. 
Alcuni altri nomi che influenzano le ricerche sulla traduzione sono Roman Jakobson, 
Yuri Lotman, Georges Mounin e Umberto Eco (fino agli anni Duemila). Nasce quindi un 
approccio scientifico, basato su regole matematiche, insieme a studi a livello di parola, 
influenzati soprattutto dalla struttura di langue e parole di De Saussure. Approccio che 
sostiene l’universalità delle strutture basilari delle diverse lingue e la convinzione che non 
debbano essere tradotte le parole nel loro contesto culturale, ma i termini dotati di 
                                                      
20
 Benedetto Croce, Estetica come scienza dell’espressione e della linguistica generale, Laterza, Bari, 
1922, pp. 75-82 
21
 Siri Nergaard, Teorie contemporanee della traduzione, Bompiani, Milano, 1995 
22
 Georges Mounin, op. cit. 
23
 Questo è il concetto di “equivalenza dinamica” espresso da Euguene Nida in “Toward a science of 
translating: with special reference to principles and procedures involved in Bible translating”, 1964

Preview dalla tesi:

Viaggio attraverso la traduzione e sottotitolazione di quattro cortometraggi tra inglese, spagnolo e italiano

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Elisabetta Mascia
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Studi Umanistici
  Corso: Traduzione e Interpretazione
  Relatore: Daniela Zizi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

traduzione
interlinguistica
sottotitolazione
cortometraggi
gottlieb

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi