Skip to content

Xf generazione extraflessibile. Analisi e progetti per giovani nomadi urbani

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Xf generazione extraflessibile. Analisi e progetti per giovani nomadi urbani, Pagina 5
fondamenta su cui costruire qualcosa che non siano solo cattedrali costruite sulla sabbia del 
deserto”. 
 
 
 
 
1.2 Velocità, flessibilità 
 
È dagli anni Ottanta che nell’orizzonte socioculturale permangono due fenomeni che 
caratterizzano l’intera vita dei soggetti: l’accelerazione e la variabilità (o transitorietà). È 
attorno a queste due logiche, a queste due concezioni dello spazio e del tempo, che sono 
andate organizzandosi le forme di vita più caratteristiche del decennio, e che le identità 
individuali sono andate costituendosi nel loro nucleo più profondo. Variabilità ed accelerazione 
hanno cioè rappresentato il terreno in cui si sono radicati i valori, i comportamenti, gli stili di 
vita più significativi del periodo. 
Il modello affermatosi appare quello di un’organizzazione disponibile, liberale, in cui ciascuno si 
sente stimolato all’iniziativa, al cambiamento, in un processo accelerato di innovazione 
obbligatoria. “I rapporti sociali sono stati favoriti da un modulo informale, affettivo, amicale, 
ma poco durevole e poco coinvolgente, fondato sullo scambio piuttosto che sulla reale 
cooperazione sociale”. La categoria che ha dominato appare essere la transitorietà (degli 
oggetti, dei luoghi, dei rapporti), che impone all’individuo di impegnarsi personalmente in 
un’attività concorrenziale di innovazione, senza fornire un quadro di referenza stabile in una 
struttura protettiva. 
Un vissuto di “entropia e instabilità”, orientata comunque verso il polo del cambiamento: 
assenza di un sistema permanente di valori, di ideologia, di filosofia, di religione, parziale 
assenza di modelli, di eroi, di figure di autorità, di miti e di totem. Il valore diviene lo stesso 
“cambiamento”, che non incarna più un principio di trasformazione tra una realtà e l’altra, ma 
rappresenta un valore in sé. “Sradicamento temporale e spaziale, per assenza apparente di 
storia, di passato e di tradizione, così come di divenire e di prospettiva, e per assenza di 
territorio, di patria e di comunità di appartenenza. Dimensione di instabilità, di cambiamento 
permanente, di metamorfosi aleatoria, di vissuto istantaneo e di “spontaneismo”, nello spazio 
e nel tempo”. 
Le due dimensioni del tempo e dello spazio propongono un’unica regola fondamentale: 
cambiare tanto, cambiare sempre e speso, cercando in questo modo di esprimere 
continuamente la propria personalità, non più basata sulla permanenza dei valori, ma sulla 
volubilità dei comportamenti, sui capricci del desiderio. Si vive cercando di comunicare 
immediatamente agli altri un’impressione di noi: non c’è progetto in questa attività ma una 
furberia immediata, uno scambio immediato giocato sull’apparenza. 
 
 
 
 
1.3 Il mercato futuro 
 
Il soggetto più avanzato ormai non più essere incasellato in maniera precisa; gli strumenti di 
segmentazione del mercato fino ad oggi adottati non sono più sufficienti: i consumatori più 
avanzati dispongono infatti di strumenti culturali ed economici per poter “saltare” da una 
dimensione di consumo all’altra. Gli effetti di questa nuova “poligamia” nel consumo sono sotto 
gli occhi di tutti. Già oggi compaiono abitazioni plurali e camaleontiche, in cui si intrecciano 
diverse logiche abitative, caratterizzate da spazi polifunzionali, in cui lo standard ricercato non 
è spaziale o materiale, ma qualitativo e immateriale, traducendosi spesso in “servizio”. Si 
diffonde un abbigliamento sempre più eclettico e personalizzato, in cui si mescolano confort e 
narcisismo; in cui il casual si combina con il classico, lo stile sportivo con quello elegante. Si 
afferma un’alimentazione caratterizzata da esigenze diversificanti e tra loro combinabili: 
l’attenzione alla salute, il piacere orale. Il risparmio di tempo, le preoccupazioni dietetiche; il 
pranzo tradizionale accanto al surgelato dietetico e semipronto, lo snack accanto al pasto 
completo e gratificante. 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Xf generazione extraflessibile. Analisi e progetti per giovani nomadi urbani

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Signori
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Architettura
  Corso: Disegno Industriale
  Relatore: Giovanni Cutolo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 59

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi