Skip to content

La teoria dell'attaccamento nel processo adottivo

Informazioni tesi

  Autore: Erika D'urso
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Antonella Gritti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 35

Nel mio lavoro di tesi ho approfondito la teoria dell'attaccamento nel processo adottivo, concentrandomi in particolare sulle difficoltà che entrambi incontrano nella costruzione di questi legami e dei problemi che emergono nel corso nel post-adozione.
Nel primo capitolo mi sono concentrata sulla teoria di Bowlby sottolineando che l'attaccamento viene definito come una relazione o un legame affettivo che si instaura con una figura specifica, principalmente la madre o più in generale con tutte quelle figure che interagiscono in modo precoce e continuativo con il bambino.
Questo legame, frutto di una serie di interazioni, può influenzare le relazioni future che il bambino avrà non solo con la figura principale di accudimento ma anche con altre figure significative.
Un individuo il quale avrà sviluppato un modello operativo in cui le sue figure d'attaccamento siano state amorevoli e protettiva avrà più probabilità di costruire un modello di sé come di un individuo meritevole di sostegno e amore; al contrario ovviamente di una situazione in cui le figure d'attaccamento siano state poco presenti o inadatte al sostegno fisico e emotivo del bambino.
La separazione dalla figura d'attaccamento in ogni caso è fonte di dolore e la perdita di esse può portare a effetti devastanti, appare evidente come la costruzione, la trasformazione e persino la perdita di quei legami siano aspetti di particolare rilievo nel percorso adottivo.
La costruzione delle nuove relazioni soprattutto coi genitori adottivi non può non essere influenzata dai precedenti legami ed esperienze che sono ovviamente traumatiche e negative,
in questo senso l'adozione viene vista come un effettivo intervento mirato a sviluppare un attaccamento sicuro riparando alle iniziali mancanze di cure e offrendo conforto, protezione, aiuto e allo stesso tempo porre delle regole; per questo deve essere una scelta sicura e consapevole da parte di entrambi i genitori poiché non è un percorso facile sia burocraticamente che psicologicamente, anche se resta di certo il più grande atto d'amore non solo nei confronti di un bambino che ha perso la possibilità di avere una famiglia ma anche un nuovo inizio per una coppia che aveva perso ogni speranza.
E proprio nel secondo capitolo del mio elaborato che mi sono concentrata nei sentimenti, nelle paure, nei dubbi e nelle difficoltà che comporta questa scelta senza però tralasciare i sentimenti e le aspettative che riguardano il bambino per poi concludere con l'incontro fra queste due realtà e l'inizio e lo sviluppo della costruzione della futura famiglia.
Come ho già ripetuto più volte l'adozione deve essere una scelta consapevole e responsabile accogliere un bambino che ha subito maltrattamenti, abbandono e nei casi più gravi persino abusi può essere complesso e difficile i nuovi genitori devono essere quindi consapevoli del carico emotivo e delle future difficoltà di sviluppo psicofisico che ciò potrebbe portare nel bambino, e non arrendersi alla prima difficoltà o rifiuto.
Ed è proprio nel terzo e ultimo capitolo del mio elaborato che ho sottolineato questo concetto ovvero la valenza terapeutica che una buona adozione ha su entrambe le parti, e che aiuta non solo i genitori a capire come stare con quei bambini ma anche ad aiutarli a svilupparli emotivamente e socialmente.

Informazioni tesi

  Autore: Erika D'urso
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Antonella Gritti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 35

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nel mio elaborato ho deciso di trattare le teorie dell’attaccamento nel contesto adottivo soffermandomi sulla difficoltà che genitori adottivi e bambini adottati incontrano nella costruzione di questi legami e nelle difficoltà che emergono nel post-adozione. La tesi si articola in 3 capitoli: Nel primo capitolo mi sono concentrata in generale sulle teorie dell’attaccamento parlando delle origini di tale costrutto e del suo sviluppo e sottolineandone l’importanza nella costruzione dell’identità del bambino e ponendola come riferimento per la futura costruzione dei legami, concludendo con una panoramica generale sull’adozione e le fasi del processo adottivo. Nel secondo capitolo invece mi sono concentra su quella che è la psicologia dei futuri genitori mettendo in risalto le loro paure, i loro dubbi e le loro difficoltà, ma soprattutto la loro motivazione nell’affrontare questa scelta, senza però tralasciare anche l’aspetto che riguarda i pensieri, le aspettative ma soprattutto l’attesa del bambino. Ho concluso parlando dell’incontro fra queste due realtà e della nascita ma soprattutto dello sviluppo e della costruzione del futuro legame d’attaccamento. Nel terzo e ultimo capitolo mi sono soffermata sulla valenza terapeutica che una buona adozione può donare alla futura famiglia; ma anche e soprattutto le difficoltà del post adozione e quindi eventuali problemi legati alla sfera emotivo-relazionale, stress post-adottivo o addirittura nei casi più gravi del vero e proprio fallimento che in entrambi come vedremo porta conseguenze psicologiche devastanti. 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi