Skip to content

Psicomotricità: unione corpo-mente. Esperienza sul campo nel progetto “Sport di Classe”

Informazioni tesi

  Autore: Marco Cavaliere
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze e tecnica dello sport
  Relatore: Carmen Palumbo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 85

È possibile fare attività motoria, compiere uno sforzo fisico, giovare alla propria salute, in una dimensione ludica? La risposta è affermativa ed è l’obiettivo del progetto “Sport di classe”, istituito nell’anno scolastico 2014/2015 con lo scopo di valorizzare l’educazione fisica e sportiva nella scuola primaria e favorire stili di vita corretti e salutari, sia verso sé stessi che verso gli altri.
Per questo motivo, il Progetto affianca, al docente delle classi quarte e quinte della scuola primaria, il Tutor Sportivo Scolastico che rappresenta una risorsa in grado di trasmettere una sana cultura del corpo, del movimento e dello sport, non concedendo alibi al “non fare”, alla scarsa motivazione o alla carenza di attività motoria e sportiva che riguarda molti alunni.
Tale progetto ha il compito di promuovere un percorso che si propone al termine della classe quinta della scuola primaria di appassionare e motivare un’alta percentuale di alunni alla pratica dell’educazione motoria e sportiva.
Il lavoro svolto si pone l’obiettivo di far comprendere come l’elemento motorio e quello psichico si manifestano nella psicomotricità e come queste possano rafforzarsi e migliorarsi l’una con l’altra. La psicomotricità, intesa come pedagogia del movimento, applicata in ambito scolastico favorisce una condizione di benessere e facilita l’inclusione sociale dell’individuo. In questa disciplina l’uomo viene inteso come una singola unità tra mente e corpo e l’esecuzione di un movimento è condizionato dalle componenti emozionali, affettive, sociali che caratterizzano la personalità dell’uomo.
Un ambito privilegiato per la psicomotricità è sicuramente la scuola, dove ognuno deve avere l’opportunità di stare bene, di usufruire di un clima stimolante e ottimale. È fondamentale che nella scuola, l’attività psicomotoria sia incentrata sull’esperienza ludica e diretta che conduce l’alunno alla conoscenza globale del corpo, con particolare attenzione allo sviluppo psicomotorio, all’acquisizione delle conoscenze, al conseguimento delle abilità e alle appropriazioni delle competenze. La scuola si pone quindi l’obiettivo di tutelare il “valore” di tutti gli alunni, compresi quelli con un talento per la motricità e lo sport, formando insegnanti in grado di riconoscerlo e farlo emergere. Tutte queste indicazioni sono state da me adoperate durante la mia esperienza da Tutor Sportivo Scolastico, che è stata per me un grande motivo di orgoglio e di gioia e di grande aspettativa e disponibilità.

Informazioni tesi

  Autore: Marco Cavaliere
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze e tecnica dello sport
  Relatore: Carmen Palumbo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 85

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
52 4.1.2 Obliquità-orizzontalità L’attenzione ai bisogni di tutti gli alunni comporta un insegnamento dell’educazione motoria basato sulla personalizzazione, come previsto dalle Indicazioni nazionali, aiutando gli allievi a superare le proprie difficoltà. Solitamente nelle nostre scuole si osserva un insegnamento basato su principio dell’orizzontalità educativa, la modalità pedagogica comunemente utilizzata dalla gran parte dei docenti: «prevede degli esercizi proposti in modo uguale a tutti e i bambini devono confrontarsi con essi: il risultato discriminerà i capaci dai meno capaci. I vissuti di successo o insuccesso condizioneranno le motivazioni degli alunni ed i futuri apprendimenti innescando di conseguenza risposte di tipo positivo “affronto il problema” e di tipo negativo non “affronto il problema”. Il soggetto si sente cioè in grado di “fare” e salta il fosso, se in altre occasioni avrà esercitato qualche esperienza di salto che ha “stampato” nella sua memoria corporea il successo di quella azione. Si ritirerà di fronte ad un ostacolo se avrà avuto esperienze negative, se in condizioni simili non avrà avuto successo». 121 L’obliquità, invece, è una condizione di lavoro che permette a tutti gli alunni di affrontare e superare ostacoli, qualunque siano le loro capacità. Infatti, Serafino Rossini, nel suo 120 Ibidem. 121 Nicolodi G. (1992), Maestra, guardami... L'educazione psicomotoria nell'asilo nido, nella scuola materna e nel primo ciclo della scuola elementare, Bologna: CSIFRA.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi