Skip to content

Deep web e darknet: i pericoli del web non indicizzato

Informazioni tesi

  Autore: Kiara Pacini
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Scienze per l'investigazione e la sicuezza
  Corso: Sociologia
  Relatore: Roberto Orazi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 40

Quando navighiamo in rete, attuiamo un procedimento di scambio di pacchetti dati (packet switching), i quali, dovranno essere smistati nella rete stessa, attraverso host o end system, ovvero, nodo ospite. Essi si occupano di scambiare dati senza elaborarne il contenuto e di renderne visibile il percorso.
Per comunicare tra loro i computer hanno bisogno di un indirizzo IP che permette di rendere conoscibile il mittente e il destinatario di un pacchetto dati, dunque sia il nostro computer che ogni sito che visitiamo avrà un proprio indirizzo IP.
Tutto questo per quanto riguarda il surfaceweb ovvero il web di superficie, quello al quale accediamo quotidianamente.
Per accedere al Deep web invece avremo bisogno di un programma specifico denominato Tor che avrà la funzione di garantire l'anonimato, di creare dei nodi intermedi per deviare la navigazione e di cambiare il proprio indirizzo IP cambiandoci così anche l'identità.
Il Deep web di per sè non contiene solamente materiale illegale ma è all'interno di esso che troviamo il Darknet.
Nel Deep web troveremo anche siti non indicizzati nel surface web, documenti ufficiali report scientifici e testate giornalistiche quindi Se nel Deep web,non sempre vi è il rischio di incorrere in qualcosa di illegale, nel Dark net l'alto tasso di criminalità è profondamente tangibile.
Tutto il web viene suddiviso in livelli e se i primi due si occupano di indicizzare i contenuti all'interno di Internet e Surfaceweb è dal terzo livello che iniziamo ad entrare nel deep web. I restanti 5 livelli vertono su contenuti inaccessibili ai normali computer.

Informazioni tesi

  Autore: Kiara Pacini
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Scienze per l'investigazione e la sicuezza
  Corso: Sociologia
  Relatore: Roberto Orazi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 40

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE In questi ultimi anni, la società tende sempre di più a concentrarsi sui processi tecnologici e sull’evoluzione di questi ultimi. La tecnologia è ormai divenuta parte integrante della nostra quotidianità, soprattutto dopo l’avvento di internet che ha rappresentato, un punto di svolta per l’intera umanità. La nascita del web, infatti, è stata una vera e propria rivoluzione sia dal punto di vista tecnologico che sociale; grazie a quest’ultimo, l’uomo è in grado di accedere facilmente ad una vasta gamma di informazioni, arricchendo e espandendo il proprio sapere, ha la possibilità di mettersi in contatto con persone distanti da sé in modo rapido e intuitivo, riesce ad acquistare prodotti online comodamente da casa propria e diventa talvolta un punto focale per lo svolgimento del proprio lavoro. Non è un caso, infatti, che in questi ultimi anni si siano create nuove figure lavorative che basano la propria attività sull’utilizzo di un social: sto parlando delle “influencer” che altro non sono che persone, le quali, sfruttano la potenza di internet per comunicare con quanti più utenti possibili e, come dice la parola stessa, influenzarli su un qualsiasi argomento che potrebbe essere: la moda, la cucina, il make-up, lo sport, insomma tutte le attività che svolgiamo quotidianamente. L’interazione uomo-macchina è il fulcro della società odierna, la tecnologia mette a disposizione dell’uomo infinite opportunità ma come ogni fenomeno che apporta delle novità all’interno della società, anche quest’ultimo evidenzia un grosso problema: il fattore umano. Basti pensare al mito del “buon selvaggio” di Rousseau, il quale, evidenziava come l’uomo primitivo fosse un “animale” buono e pacifico che, solo dopo essere corrotto dalla società e dal suo progresso, diventasse malvagio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pericolo
deep web
cyber
darknet
cyber-bullismo
dark web
pericolo sociale

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi