Skip to content

Una giustizia ''senza spada, senza benda e senza bilancia''. Giustizia riparativa e crimini di mafia

Informazioni tesi

  Autore: Giorgia Decimi
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali
  Corso: Servizio Sociale
  Relatore: Giovanni Grandi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 83

Una Giustizia “senza spada, senza benda e senza bilancia” è l’immagine rovesciata di giustizia proposta da Umberto Curi. Una giustizia che vuole riparare, non punire e per fare ciò deve rinunciare ai tre attributi principali che la connotano e che da sempre accompagnano la sua rappresentazione iconografica: la spada, la benda e la bilancia.

Informazioni tesi

  Autore: Giorgia Decimi
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali
  Corso: Servizio Sociale
  Relatore: Giovanni Grandi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 83

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
35 CAPITOLO II Il caso mafioso 2.1 Oltre l’aula di tribunale: le vere necessità della vittima e dell’autore La gravità di un reato, come sottolinea Guido Bertagna 42 , è un qualcosa che va elaborato: non si può stabilire un metro di misura universale solo in base ad una definizione di legge. Possiamo concordare però, che i reati di stampo mafioso e delle malavita organizzata, implichino sempre una certa gravità, sia che si tratti di un omicidio, sia che ci si riferisca alla minaccia. Quest’ultima infatti, è un modus operandi ampiamente e frequentemente utilizzato da tale tipo di criminali e non differisce molto dall’uccisione: in entrambi i casi la vita ti viene sottratta, in uno letteralmente, nell’altro attraverso l’utilizzo della paura. Quando vieni minacciato non riesci più a vivere serenamente, temi per te stesso e per la tua famiglia, non ti senti sicuro in nessun luogo. La GR e in particolare i Victim-offender mediation program, nascono per essere adoperati in situazioni meno complicate, nell’ambito della giustizia minorile, ma il loro potenziale si rende ben presto noto. Bertagna afferma, infatti, che il cammino della Giustizia Riparativa può dare frutti addirittura migliori e inaspettati proprio in quei casi in cui la riparazione non sembra possibile. 43 L’incontro diventa una risorsa potente, un’occasione per lavorare sulle relazioni in quei luoghi dove tali tipi di reati gravi costituiscono il tessuto culturale e sociale di una terra. L’attenzione alle relazioni è un sistema sia per cercare di intervenire sulle conseguenze di male che l’illecito ha comportato, sia per scardinare o almeno indebolire i meccanismi di potere che la malavita esercita nei ‘suoi’ territori. 42 Guido Bertagna è padre gesuita, da una decina di anni accompagna come mediatore il percorso di riavvicinamento di un gruppo composto da vittime e protagonisti della lotta armata, come si racconta nel Libro dell’incontro che egli ha scritto insieme a Adolfo Ceretti e Claudia Mazzucato. Inoltre, è uno dei promotori dell’apertura del Centro di Giustizia Riparativa di Padova, attivo da pochi mesi. Nel corso della stesura della tesi ho avuto modo di intervistarlo rispetto alla sua esperienza di mediatore; la trascrizione della conversazione si trova in Allegato 1 di questo elaborato pp. 58-69. 43 Cfr. Allegato 1, p. 66.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi