Skip to content

StartupTelling. La comunicazione digitale delle startup italiane.

Informazioni tesi

  Autore: Leonardo Ungaro
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Sabino Di Chio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 79

La comunicazione, divenuta oggi una delle principali leve del marketing, costituisce all’interno e al di fuori del mito delle startup un elemento di primaria importanza affinché l’idea innovativa dello startupper possa prendere piede e diffondersi nel corpo sociale, consentendo dunque all’intero progetto di crescere e prosperare. È una comunicazione che si è fatta sempre più narrazione e storytelling, all’interno di un contesto postmoderno frammentato che necessita di una strategia unificante in grado di trasmettere efficacemente le caratteristiche e i valori di brand e prodotti agli occhi di un consumatore sempre più distratto e sfuggente. Scopo del presente elaborato è stato dunque studiare le caratteristiche della comunicazione digitale delle startup nel nostro Paese attraverso l’analisi di cinque startup italiane di successo, basata sulla comparazione di queste specifiche realtà italiane con il modello StartupTelling emerso dalla letteratura esistente sul fenomeno. L’analisi così condotta dei cinque casi Musixmatch, Greenrail, Solenica, VisLab, EryDel, selezionati per fama e successo riconosciuti, ha consentito pertanto di rilevare peculiarità dello scenario italiano sia dal punto di vista comunicativo e dei canali utilizzati, sia per quanto riguarda il fenomeno startup in Italia nel suo insieme.

Informazioni tesi

  Autore: Leonardo Ungaro
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Sabino Di Chio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 79

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione La mitologia startup racconta di ragazzi pronti ad abbandonare gli studi per realizzare il loro sogno, per dedicarsi a ciò in cui credono, alla loro idea così grande e rivoluzionaria che potrà un giorno cambiare la loro vita. Un sogno difficile, sofferto in cui nessuno crede ma a cui tutti crederanno, quando quell’idea così ambiziosa lascerà il garage dove tutto è cominciato per propagarsi finalmente all’intero globo. È una storia affascinante e carica d’ispirazione che alimenta le narrazioni e l’immaginario collettivo del mondo occidentale e che scatena entusiasmi, invitando ad agire, emulare, costruire da sé il proprio piccolo grande regno. È la stessa storia di Jeff Besoz, Bill Gates, Mark Zuckerberg, Larry Page, uomini miliardari fra i dieci più ricchi al mondo (Forbes, 2019) che devono la loro fortuna alla fondazione di startup oggi divenute colossi del sistema economico globale (Ferrara, 2017). Alla luce della desiderabilità sociale del fenomeno startup, frutto di questa narrazione dorata, così bella e spensierata, così facile e appagante, e a partire da un interesse personale nel campo di riferimento, scopo del presente elaborato è studiare la comunicazione digitale delle startup nel nostro Paese, a livello teorico prima e nella pratica poi, attraverso l’analisi di cinque startup italiane di successo. La scelta della centralità dell’elemento comunicativo fra i tanti disponibili nel mondo delle startup ha trovato giustificazione alla luce della sua importanza per l’esistenza stessa e la crescita di questo modello di business. La comunicazione è divenuta infatti una delle principali leve del marketing impiegata dalle aziende in generale al fine di costruire un brand solido, riconoscibile e di successo. Per le startup tuttavia essa assume una rilevanza ancora maggiore, come desumibile a partire dalla teoria di diffusione delle innovazioni elaborata da Everett Rogers (1983). Egli, definendo la diffusione delle idee innovative come un processo in cui un’innovazione (1) viene comunicata attraverso determinati canali (2) nel corso del tempo (3) e fra i membri di un sistema sociale (4), consente di focalizzare l’attenzione proprio sull’elemento della comunicazione, senza il quale l’intero processo non potrebbe aver luogo. Le startup, portando sul mercato idee innovative o inaugurando addirittura nuovi mercati, fin dalle prime fasi di vita necessitano infatti di comunicare il proprio mondo ad un’audience differenziata affinché la nuova idea venga adottata all’interno del corpo sociale. Se così non fosse, se nessuna iniziativa venisse messa in atto, quell’idea resterebbe d’altronde confinata nella mente dello startupper e fallirebbe dunque insieme a tutto il progetto. A partire da queste premesse, nel corso del primo capitolo si cercherà innanzitutto di destrutturare la mitologia dominante e semplificatrice sulle startup definendo l’oggetto di studio e raccontandolo in modo alternativo, nella sua interezza ma anche nelle sue contraddizioni. Per farlo si seguirà passo dopo passo l’insidioso percorso dello startupper, promotore di un “viaggio dell’eroe” fatto di incertezze, costanti cambiamenti e iterazioni in cui risulteranno fondamentali un’adeguata cultura del fallimento, un capitale disposto a reggere il rischio insito nei progetti innovativi e il supporto di un intero ecosistema per la nascita, lo sviluppo e consolidamento di una startup. Con il secondo capitolo ci si addentrerà poi nell’ambito delle strategie di comunicazione a disposizione delle startup per raccontare al cliente potenziale il proprio prodotto, servizio,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi