Skip to content

Doveri del collegio sindacale

- ART. 2403 – DOVERI DEL COLLEGIO SINDACALE - ART. 2409 BIS : attività del Collegio Sindacale nello svolgere la revisione dei conti.
- ART. 2409 TER : la contabilità è tenuta in modo regolare quando rispetta l’aggiornamento periodico dei libri contabili. Un libro contabile obbligatorio è il libro giornale. I fatti di gestione devono essere registrati giorno per giorno. Le piccole medie imprese possono farlo anche una volta alla settimana, mentre le banche devono farlo giorno per giorno, l’importante è rispettare l’ordine cronologico. La contabilità deve essere tenuta in maniera regolare a fronte di accertamenti dell’Amministrazione Finanziaria. Se la contabilità è corretta non c’è un accertamento induttivo. La contabilità corretta è un mezzo di prova nei confronti dei terzi. La relazione del revisore viene poi presentata all’assemblea che è il soggetto che nomina il revisore.
- ART. 2409 SEPTIES : il Collegio Sindacale quando non ha la responsabilità del controllo contabile deve scambiare delle informazioni con chi si occupa del controllo contabile, questo al fine di controllare l’adeguatezza dell’assetto organizzativo anche dal punto di vista contabile.
- ART. 2381 - 5 COMMA : il Collegio Sindacale vigila sull’andamento generale della gestione e sulla prevedibile evoluzione.
- ART. 2389 – 3 COMMA : le regole di Corporate Governance richiedono che all’interno del Consiglio di Amministrazione ci siano degli amministratori indipendenti non esecutivi che si occupano di tutte le situazioni di conflitto e che formano dei Comitati, dove il più importante è il Comitato per la remunerazione. Quando questo non è previsto rimane il Collegio Sindacale che si occupa delle remunerazioni esprimendo il proprio parere sulla remunerazione stabilita dal Consiglio. Il Collegio Sindacale è un controllo al di fuori del Consiglio.
- ART. 2391 : in caso di conflitto di interessi della società, interviene anche il Collegio Sindacale per cercare di risolvere la situazione. Nelle società che applicano il codice di autodisciplina le operazioni di conflitto di interessi sono valutate dagli amministratori indipendenti che formano il Comitato di Controllo.
- ART. 2412 : l’iscrizione dell’avviamento avviene quando questo è acquistato a titolo oneroso e quando è avvenuta un’operazione di acquisizione di un’azienda. È importante il parere favorevole del Collegio Sindacale all’iscrizione dell’avviamento perché questo è patrimonio. Se non è avviamento è una perdita.
- ART. 2429 : relazione dei sindaci e deposito del bilancio. Modo con cui il CS si presenta all’assemblea.
- ART. 2408 : se il Collegio Sindacale ha ricevuto una denuncia da un socio, questo ne deve tenere conto nella relazione all’assemblea.
- ART. 2441 : la società aumenta il capitale sociale escludendo gli aizonisti presenti, con conferimento in natura, quindi l’aumento di capitale è destinato solo a chi apporta il conferimento.
- ART. 2446/2447 : riduzione del capitale per perdite. Le perdite che hanno già eroso il capitale (quindi le riserve non ci sono più), vengono indicate in una situazione infranuale redatta dagli amministratori, o in caso di loro inerzia dai sindaci. Essi devono anche convocare l’assemblea alla quale deve essere presentata una relazione e devono presentare ad essa dei provvedimenti, tra i quali la liquidazione, le dismissioni, le cessioni, e rinviare le perdite di un anno.
- ART. 2404 : per effettuare la sua attività il Collegio Sindacale deve riunirsi almeno ogni 90 giorni. La riunione del Collegio Sindacale può svolgersi anche a distanza (se lo statuto della società lo permette). C’è un obbligo di partecipazione alle riunioni, quindi se un sindaco non vi partecipa ingiustificativamente per due riunioni, decade dall’ufficio. Deve essere fatto un verbale che deve essere iscritto nell’apposito libro obbligatorio.
- ART. 2405 : i sindaci devono assistere alle adunanze delle assemblee e del Comitato Esecutivo, se non vi assistono per due adunanze consecutive decadono. È richiesta la presenza degli organi di Controllo, perché in questo modo si ha la possibilità di vigilare e conoscere. Il sindaco non delibera, ma deve verificare che la delibera avvenga secondo determinate condizioni.
- ART. 2407 : i sindaci devono adempiere i loro doveri con la professionalità e la diligenza richiesta dalla natura dell’incarico. Sono responsabili della verità delle loro attestazioni, e devono sconservare il segreto sui documenti ai quali hanno accesso nello svolgimento del loro incarico.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.