Skip to content

Elementi costituenti i comportamenti nel paradigma harwardiano

2. COMPORTAMENTI Data una struttura, si hanno certi comportamenti.
a. PRICING : l’impresa, nei limiti, definisce le sue politiche di prezzo. Sono enormemente sofisticate: prevedono sconti, promozioni, abbuoni e altro. L’impresa calcola il suo prezzo facendo prezzo di acquisto + eventuali mark up.
b. POLITICHE DI PRODOTTO : comprende due cose: la scelta dei prodotti da offrire e la promozione delle vendite e pubblicità.
c. COMPORTAMENTI STRATEGICI : una volta erano i comportamenti che influenzavano i comportamenti dei rivali indebolendoli o mandandoli via dal mercato. È un crinale molto sottile tra illegale e legale.
Esempio: la collusione è un comportamento strategico cooperativo tipico del mercato oligopolistico. Cooperativo perché fatto contro il pubblico; non cooperativo se fosse contro un altro operatore.
d. FUSIONI E ACQUISIZIONI : un comportamento strategico possono essere considerati gli interventi che l’azienda fa su stessa come ad esempio la fusione o l’integrazione con altre parti della mia attività. Non hanno un andamento regolare. Secondo la retroazione (non è solo la struttura che incide sui comportamenti ma anche i comportamenti possono incidere sulla struttura) fusione e acquisizione incidono sulla concentrazione.
e. RICERCA E SVILUPPO : è sempre un comportamento strategico. La ricerca e sviluppo sempre secondo la retroazione incide sulla differenziazione.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.