Skip to content

Contratti di utilizzazione della nave e dell’aereomobile

Contratti di utilizzazione della nave e dell’aereomobile

Locazione – trasporto – noleggio


LOCAZIONE DIVERSA DA NOLEGGIO
Locazione: locatore cede al locatario la nave (armata o non armata). Passaggio delle “detenzione” dal proprietario al conduttore (esercente). Il locatore attribuisce al conduttore un diritto personale di godimento, esegue il trasferimento del diritto di detenzione al conduttore.
Noleggio  (locatio operis): il noleggiante, continua a detenere il veicolo: ha alle sue dipendenze l’equipaggio. Gli ordini gli vengono impartiti dal noleggiatore (anche se il comandante è a bordo). Il noleggiante EFFETTUA I VIAGGI PRESTABILITI, IN UN DETERMINATO PERIODO. Il noleggio si differenzia in noleggio A TEMPO O A VIAGGIO.
TRASPORTO: il vettore si assume l’obbligo di trasferire da un luogo ad un altro PERSONE (con obbligo di protezione e custodia), COSE, E MEZZI dietro corrispettivo. 

Contratto Di Locazione
* REQUISITI DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE: forma scritta (non ai fini della validità del contratto, ma a fini probatori); non è soggetto a pubblicità (solo in caso di locazione superiore a sei mesi da appuntate nel registro di immatricolazione della nave: cmq se non scritto, ciò non ne determina la nullità).
OBBLIGHI LOCATORE: consegnare la nave con le pertinenze ed in buono stato di navigabilità; consegnare i documenti per la navigazione; garantire il conduttore da pretese di terzi; è responsabile per difetti di navigabilità (eccetto per i vizi occulti).
OBBLIGHI DEL CONDUTTORE: prendere in consegna e riconsegnare la nave al termine e nei luoghi stabiliti; diligenza del buon esercente; predisporre una copertura assicurativa se prevista sua responsabilità dei perimento della nave.
DIRITTI DEL CONDUTTORE: sublocare la nave previo consenso del locatore; può essere ceduto a terzi, previo consenso del proprietario; LA SCADENZA DEL CONTRATTO NON COMPRENDE IL RINNOVO TACITO; i diritti in capo ai soggetti si prescrivono un anno prima dalla stipula del contratto.
LEASING – SUPPLIER (fornitore) – LESSOR (concedente) – UTILIZZATORE
FORNITORE → CONCEDENTE si stipula un contratto di compravendita
CONCEDENTE → UTILIZZATORE si stipula un contratto di leasing.
IL LEASING si distingue in:
aereomobile da costruire: tra il fornitore  e il concedente si stipula un contratto di costruzione;
aereomobile in esercizio: tra il fornitore e il concedente viene stipulato un contratto di compravendita.

Contratto Di Noleggio
Il noleggiante si impegna a compiere uno o più viaggi entro un periodo di tempo. IL CONTRATTO DI NOLEGGIO NON COINCIDE CON LA DETENZIONE. OGGETTO DELL’OBBLIGAZIONE DI CHI NOLEGGIA E’ IL TRASFERIMENTO DEL MEZZO.
* REQUISITI CONTRATTO DI NOLEGGIO: forma scritta (ad abrobazionem); deve contenere alcuni elementi essenziali quali la nazionalità dell’aereomobile, il nome  del noleggiante/noleggiatore, nome comandante, il corrispettivo pattuito, la durata o il numero dei viaggi. IL CONTRATTO CESSA PER LA RISOLUZIONE DEL TEMPO E SE E’ STATO EFFETTUATO L’ULTIMO VIAGGIO. OPPURE SE CI SONO LE CLASSICHE CASUE DI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO (inadempimento ecc…).
DRY LEASE = TRASFERIMENTO DELL’AEREO SENZA L’EQUIPAGGIO;
WET LEASE = L’AEREO NON VIENE CONSEGNATO, MA MESSO A DISPOSIZIONE CON L’EQUIPAGGIO.

Contratto Di Trasporto Aereo
Basi giuridiche in codice civile, cod. nav., convenzioni (MONTREAL 1999 ha sostituito la precedente convenzione di Varsavia del 1929) sia nazionali che UE.
Il trasporto in questione è riferito a persone e bagagli e ad  merci:
* OBBLIGHI DEL VETTORE: mettere a disposizione del passeggero l’aereomobile in stato di navigabilità; trasferire il passeggero da un luogo ad un altro (protezione del passeggero).
* OBBLIGHI DEL PASSEGGERO: obbligo di collaborazione impartiti dal vettore; pagare il prezzo del trasporto
* FORMA DEL CONTRATTO: SCRITTA
Il TITOLO DI VIAGGIO (biglietto) è un DOCUMENTO DI LEGITTIMAZIONE: legittima il passeggero al servizio di viaggio con la semplice dimostrazione dello stesso.
IN CASO DI RITARDO, CANCELLAZIONE O OVER BOOKING, Viene riconosciuta una compensazione pecuniaria che varia a seconda della distanza del viaggio e delle ore di ritardo.
MONTREAL 1999 = “il vettore ha l’onere di provare che ha fatto di tutto per evitare il ritardo”
RESPONSABILITA’ DEL VETTORE IN CASO DI MORTE O LESIONI:  sia il cod. nav. Che la convenzione di Montreal prevedono 2 livelli di responsabilità:
1. Presunta e illimitata fino a 100.000 DIRITTI SPECIALI DI PRELIEVO
2. Può fornire una prova liberatoria OLTRE I 100.000 DIRITTI SPECIALI DI PRELIEVO.

Responsabilità Per Perdita o Avaria Del Bagaglio:
* SECONDO IL CODICE DELLA NAVIGAZIONE:  
Bagaglio a mano: consegnato = vettore responsabile anche per ritardo (il diritto a chiedere il risarcimento decade in 3 gg nel cado di perdita o avaria, 14 gg in caso di ritardo); non consegnato = avviene un inversione dell’onere della prova verso il passeggero.
* SECONDO LA DISCIPLINA COMUNITARIA:
sia il bagaglio a mano consegnato che non consegnato sono limitati a 1.000 diritti speciali di prelievo per ogni passeggero. Il limite a 1.000 viene esteso nel caso di dolo e condotta temeraria del vettore. La prescrizione per il diritto a richiedere il risarcimento è di 7 gg.
REG. 261/’04, ART. 7
Tratto da DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE di Alessandro Remigio
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.