Skip to content

Il modello a nuovo indirizzo didattico

Modello a nuovo indirizzo caratterizzato da 4 immagini qualitative riconducibili a esplicite opzioni pedagogiche:
1. teoretica (ipotesi scientifiche): modello pedagogico che persegue la conoscibilità/progettualità del soggettiin situazione formativa, una pedagogia interessata a progettare una scuola dall’alto profilo formativo e curricolare, equipaggiata di modalità scientifiche per cogliere le ragioni del soggettiche apprende e degli oggettidi apprendimento (interazione dialettica bambino/cultura). Progetto educativo capace di assicurare i coefficienti di razionalità critica necessaria a sperimentare teorie da controllare attraverso i fatti.
2. culturale (l’autonomia pedagogica): decentramento e autonomia del sistema scolastico sul versante pedagogico, libera costruzione da parte delle periferiche scolastiche per i propri itinerari formativi, considerazione di un allievo reale e storico, le socioculture delle comunità locali, strutture edilizie, stile professionale dei docenti = impegnata a costruire un itinerario formativo aderente ai bisogni sociali ed educativi storicamente determinati
3. metodologica (cooperazione scolastica): come apertura all’ambiente, gestione sociale, gestione sociale (appartiene ai movimenti democratici attivisti, sperimentali, cooperativistici), scuola che apprezza e utilizza l’ambiente come luogo di cooperazione e di conoscenza del bambino, ambiente come aula scolastica decentrata che può fungere da eccellente mediatore di cooperazione didattica molto + motivante dei nuovi sussidi del mercato industriale perché cosparso dei segni di cultura antropologica in cui si riconosce
4. didattica (lo stile sperimentale): una scuola impegnata ad abrogare la pratica diffusa di didattiche prefabbricate, per adottare uno stile antidogmatico, antiautoritario e democratico

una scuola aperta alla molteplicità delle culture e valori dell’ambiente, partecipata dai genitori e forze sociali e condotta collegialmente dagli insegnanti, disponibile all’integrazione delle diversità, articolata in percorsi formativi di classe e interclasse.
di Antonella Bastone
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.