Skip to content

Il "Digital Divide"


L’espressione "digital divide" si riferisce alle disuguaglianze nella possibilità di accesso alle tecnologie dell'informazione e comunicazione (ICT – Information and Communication Technologies)da parte di individui, famiglie e imprese situate in tre differenti aree geografiche del pianeta. Il fenomeno degli Digital divide è reputato talmente cruciale da occupare un ruolo chiave nella Millenium Declaration delle Nazioni Unite: nell'opinione   dell'organismo internazionale, le tecnologie dell'informazione e comunicazione possono contribuire al raggiungimento di varchi obiettivi sociali:
1. sradicare la povertà la fame: Le ICT possono migliorare l'accesso ai mercati, riducendo i costi di transazione per contadini poveri e commercianti.
2. di diffondere l'educazione primaria in tutto il mondo: le tecnologie dell'informazione e comunicazione facilitano i processi di apprendimento a distanza.
3. Promuovere l'equità fra uomini e donne attraverso la diffusione di programmi educativi esplicitamente indirizzati a ragazze e donne disagiate.
4. Ridurre la mortalità infantile, migliorare le condizioni di salute delle madri, combattere AIDS, malaria e altre malattie.
5. Assicurare la sostenibilità ambientale.
naturalmente, nella prospettiva del discorso geografico qui intrapreso, la mancanza di determinate apparecchiature hardware o di specifiche infrastrutture informatiche non è il problema in sé. La questione degli Digital divide non deve ridursi a una semplicistica contrapposizione fra chi possiede e chi non possiede tecnologie. Il cuore del problema è piuttosto legato alla constatazione che la carenza di computer e Internet riduce i gradi di libertà e le possibilità di sviluppo degli individui determinando ulteriori condizioni di perifericità.
LE MISURE DEL DIVARIO: se la mera diffusione di infrastrutture e strumentazioni non rappresenta la dimensione sociale della problematica sin qui descritta, si rende comunque indispensabile la definizione di indici e misure adatti a quantificare l'intensità del divario digitale fra diverse aree geografiche. I principali indicatori definiti per monitorare i progressi nella riduzione del Digital divide si riferiscono alla distribuzione di abbonamenti telefonici, personal computer e utenze internet.
Tratto da PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO di Alessandro Remigio
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.