Skip to content

Esempio di analisi differenziale: make or buy

Conviene acquistare all’esterno un prodotto/servizio se i costi di produzione cessanti sono superiori rispetto ai costi di acquisizione (prezzo fatto dal venditore esterno). Per tale decisione è sempre rilevante la quantità prevista di produzione del bene
oggetto di decisione, quindi si ragiona per valori complessivi.
I ricavi non sono differenziali, si ragiona quindi solo sui costi.
DIFFICOLTÀ DI QUESTO TIPO DI DECISIONI:
- In questo tipo di problema è essenziale identificare correttamente i costi eliminabili.
- L’alternativa buy può far sorgere CF specifici. Bisogna quidni valutare i costi emergenti dell’alternativa buy.
- La scelta di buy libera della capacità produttiva internamente, che può essere riutilizzata per nuove linee di prodotto. In questo caso si riutilizza il MDC emergente del prodotto del quale voglio aumentare la produzione.
- È anche possibile determinare una quantità di equilibrio in cui le due alternative (make e buy) sono equivalenti. Tale quantità è data da:
COSTI MAKE = COSTI BUY
L’ipotesi make comprende: costi di produzione cessanti.
Mentre l’ipotesi buy comprende i costi di acquisizione emergenti e il MdC emergente.
Tra le due alternative si deve scegliere quella meno costosa.

di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.