Skip to content

Caratteristiche dei dischi magnetici

I dischi magnetici, o hard disk, rappresentano il disco fisso di un elaboratore. Ogni elaboratore è dotato di un disco fisso che si trova dentro l’UNITÀ DI SISTEMA. Però si può togliere questo disco fisso e utilizzare un’altra memoria di massa, e l’elaboratore continua a funzionare.
CARATTERISTICHE DEL DISCO FISSO:
Il disco fisso è composto da una “pila” di dischi sovrapposti, ciascuna delle quali è dotata di una duplice superficie (superiore e inferiore). Su ciascuna di queste superfici possono essere memorizzati dati e informazioni.
LA MEMORIZZAZIONE:
Le superfici dei dischi sono cosparse di materiale sensibile magneticamente. Quando si decide di memorizzare su disco fisso, c’è una testina nel PC che trasmette una successione di impulsi elettromagnetici, che fanno cambiare stato alle particelle di cui cosparsa la superficie del disco. Come risultato dal processo di memorizzazione, uno dei dischi della pila presenta alcune particelle che hanno cambiato il loro stato elettromagnetico.
Quando le informazioni devono essere riutilizzate dall’utente, la testine si colloca sulla superficie di quel disco e riceverà un impulso elettrico da quelle particelle che hanno cambiato il loro stato iniziale. Questa successione di impulsi viene interpretata dall’elaboratore con la successione 0-1.
È necessario avere una traccia delle posizioni in memoria dove sono stati memorizzati i dati, per questo la superficie dei dischi è divisa in tante SEZIONI alle quali è associata una posizione ben precisa.
Su queste memorie è possibile cancellare ciò che si è memorizzato, riportando le particelle al loro stato iniziale. Per questo si chiamano memorie riscrivibili per infinite volte.
Inoltre è molto importante la CAPACITÀ DI MEMORIA del HARD DISK.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.