Skip to content

Le pratiche dell’organizzazione scolastica

L’organizzazione scolastica dovrebbe prevedere la progettazione di una scuola come ambiente educativo ed ecosistema formativo, caratterizzata da un patto formativo con l’ambiente esterno dando vita ad esperienze diffuse e continue di reciprocità e interdipendenza culturale e sociali e promuovere un traffico socio affettivo nei circuito della vita scolastica.
Una scuola aperta all’ambiente sociale e naturale, come feconda aula didattica decentrata, dove si impara a imparare, si fa ricerca, si incontrano linguaggi, culture e valori, purchè non si sminuisca la funzione educativa della scuola. L’ambiente si presenta come luogo in cui l’allievo può osservare/modificare attraverso l’azione diretta e l’immaginazione, per elevare sensibilità etico-civili, responsabilizzare il soggettiad una pratica ecologica e protezione del proprio ambiente.
di Antonella Bastone
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.